Skip to main content

Home / TRENTINO / Valli Giudicarie / Gruppo Adamello - Presanella / Escursione Laghi Valbona e Cresta Cengledino nel Gruppo Adamello

Ultimo aggiornamento: 15/12/2011

Escursione Laghi Valbona e Cresta Cengledino.

Panoramico non impegnativo poco frequentato itinerario nei dintorni di Tione di Trento.

Cresta Cengledino e Craper di Stracciola

Siamo nelle Giudicarie Esteriori, Trentino,  propaggini sud-orientali del Gruppo Adamello.  Quella qui proposta è una varia, vivace  relativamente breve e facile escursione sulla dorsale che a grosso modo separa la Val di San Valentino dalla Val Breguzzo.  Il punto di partenza è l’ex Rifugio  Zeller raggiiungibile per strada asfaltata da Tione di Trento o da Breguzzo.

Aspetti positivi:  itinerario relativamente breve senza grandi pericoli e dai panorami molto gradevoli.

 Criticità = elementi da considerare:  qualche breve  tratto scosceso ed esposto  sul cammino di cresta dopo il Lago superiore.

Percorso stradale:  da Trento si prende la Statale 237 per Riva del Garda sino a località Sarche dove si gira a destra per Madonna di Campiglio.  A Tione  si

Baito Fontana delle Laste

prende per Brescia sino a sud di  Breguzzo dove  si imbocca  la strada per Val breguzzo, procedendo per circa 3 km fino a Limes e di qui  si procede  a destra  seguendo l’Indicazione Sole e poi Madonna del Monte. Qui si gira a sinistra  per Zeller. Raggiunta  la località  Zeller in  prossimità dell’ex Rifugio Zeller vi è un parcheggio  e  una forestale per Malga Cengledino preclusa al transito. Da Trento  circa 57 Km.

Laghi Valbona Gruppo Brenta e Limarò

 In alternativa, più breve della precedente per chi viene da Trento, una volta giunti a Tione  dopo aver fatto la rotonda e preso la direzione Brescia, si abbandona la statale 237 e si entra in paese  in Piazza Boni, superata la quale si gira a destra per Via  dei Monti. Si continua sino all’incrocio con via Piave ove si gira a sinistra  con indicazione “Zeller” e “Sole”.

 Itinerario: da Zeller si percorre la strada forestale, segnavia 225, che  procede  con diversi tornanti tra il fitto bosco fino ai pascoli di Malga Cengledino. Qui il sentiero abbandona la strada e procede in direzione nord nord-ovest inoltrandosi in un bel bosco di larici regalando bei panorami sul  Dosso delle Galline e sul Creper di Stracciola. Dopo circa tre quarti d’ora si arriva al Piccolo Baito  della Fontana delle Laste, m.1889.

Laghi Valbona superiori e Brenta

I larici cedono  il posto a piccoli mughi e cespugli di rododendri, il sentiero risale la valle  attorniando da est le pendici del Monte Cengledino. Il terreno si fa più arido e  si attraversano alcune  distese di detriti. Finalmente sulla destra, cento metri  sotto di noi iniziamo a scorgere la bella macchia azzurra del primo e più basso in quota dei Laghi di Valbona.  Procediamo ancora una decina di minuti e il sentiero ci porta a vicino  contatto

Craper di Stracciola e Lago Valbona

con i due oblunghi Laghi mediani di Valbona, pochi metri più in basso. La vegetazione ormai, ad eccezione di qualche sparuto larice, ha lasciato spazio ai pascoli ed anche il sentiero abbandona il magro fianco del Cengledino. Superiamo una bella sorgente con un tronco a fare da fonte  apprezzando i sempre più vasti panorami verso i Monti delle Giudicarie.

Dopo poco meno di  mezz’ora di salita arriviamo ai Laghi superiori di Valbona, m.2370 come indica un cartello nei pressi del bivio con il s.235. In realtà i laghi sono due ma divisi da una sottilissima striscia di zolle erbose, in un contesto di prati, rocce e detriti. Bello il panorama verso  la Gavardina e i monti del Bleggio. Ora si abbandona il sentiero 225 che  superando il Craper di Stracciola porta in Val di San Valentino con  percorso

Crinale del Cengledino e Limarò

alpinistico, a tratti attrezzato e prende il nome di  “Sentiero Attrezzato Giovan battista Cova”. Girando a sinistra  si risale  per ripido fianco la dorsale settentrionale del Monte Cengledino sino ad arrivare alla spartiacque con  la Val Breguzzo, quota 2420 circa.

Crinale Cengledino Craper Stracciola e Carè Alto

Ora si vede buona parte del percorso rimanente, in direzione  sud est, lungo un erboso affilato, ma placido crinale che porta  alla più bassa  Cima Cengledino. Veramente interessante il panorama che spazia  verso nord oltre il Craper di Stracciola verso il Carè Alto e il Crozzon di Lares, verso est sul Misone e la  forra del Sarca oltre che sui bellissimi  Laghi di Valbona, verso  sud ovest sulla Val di Breguzzo e le Giudicarie Esteriori. Dopo meno di un’ora di tranquillo cammino si arriva alla grande croce di legno  in vetta al Cengledino con bella vista sulla Busa di Tione, sulla sottostante omonima Malga. In poco più di un’ora si arriva  a Zeller passando per la Malga Cengledino.

luogo quota sentiero Tempo parziale Tempo compless Note,  difficoltà, riferimenti
Zeller 1427 225      
Malga Cengledino 1665   0,45    
Baito Fontana delle Laste 1889   0,45 1,30  
Terzo Lago di Valbona 2194   0,40 2,10  
Vicinanze Laghi di Valbona, bivio 235 2370 235 0,25 2,35  
Monte Cengledino o Monte Campo Antico 2137   0,50 3,25  
Busa della Nef 1788   0,30 3,55  
Malga Cengledino 1665 225 0,15 4,10  
Zeller 1427   O,35 4,45  

Nota: i tempi di percorrenza indicati nelle tabelle sono del tutto indicativi e   si riferiscono ad una andatura media  (circa 300 - 350 metri di dislivello per ogni ora di salita, circa 500 m.  in discesa, circa 3 Km ogni ora  in pianura), non comprendono le soste e sono  relativi a condizioni  del terreno e meteorologiche  normali. Alcune quote indicate  generalmente contraddistinte da  (*), sono approssimative.

Dati generali:

Grado di difficoltà dei sentieri:  E, escursionistico.

Segnaletica: sufficiente

Località di Partenza:  Località Zeller

Punto di partenza:  il medesimo.

Punto di arrivo:  il medesimo, percorso ad anello.

quota massima: m. 2420 circa, cresta settentrionale Cengledino

Dislivello in salita: m. 1000 circa,

Lunghezza percorso: Km 14 circa.

Tempi di Percorrenza: ore    5,   escluse le pause.

Punti di appoggio intermedi: -.

Numeri di Segnavia: 225, 235, 225.

Periodo consigliato:  metà  giugno – metà ottobre

Vie per il rientro anticipato a valle:  -

Cartografia: Kompass, foglio  71, Adamello Presanella. Scala 1/50000.

Attrezzatura: normale da media montagna

Informazioni turistiche: Consorzio Turistico Valli Giudicarie tel 0465 323090. www.valligiudicarie.it

Trasporti pubblici: Trentino Trasporti, tel.0461821000




Visualizza Anello cengledino in una mappa di dimensioni maggiori