Skip to main content

Ultimo aggiornamento: 06/04/2010

Laghi Sternai

Nell'alta Val di Saent in Val di Rabbi

Nell'alta Val di Saent in Val di Rabbi numerosi laghetti distribuiti tra un'altitudine di 2562 e 2900 circa vivacizzano con le loro acue di  tonalità azzurro intenso l'austero paesaggio alpino. Sono tutti di sicura origine glaciale e hanno dimensioni contenute: dal più piccolo di appena 100 mq agli oltre 36000 del più grande, il più basso in quota. Sono contornati da un superbo anfiteatro di montagne: a sud ovest Cima Mezzena, cima Rossa di Saent, più  a nord Cima di Saent, Cima di Rabbi, Cima Lorchen. Ad est si eleva Cima Sternai (m.3443) e Cima Sternai meridionale.

 Per visitare queste meraviglie d'alta quota ci si porta con la macchina a Somrabbi e si procede in direzione nord verso la val di Saent sino a che il transito è consentito.  In stagione è in funzione un servizio navette che porta sin quasi a malga Stablasol (m 1539). Di qui si imbocca il sentiero 106 che in meno di  3 ore porta al rifugio Dorigoni (m 2457). Una alternativa di percorso interessante è la visita alla "scalinata dei Larici Monumentali.

In prossimità della Malga Prà di Saent si piega  a sinistra 

 (ovest) e dopo la visita a questi monumenti viventi ci si riporta sul s. 106 intersecandolo più a monte in prossimità del tratto del 106 denominato "sentiero degli alpinisti". Dal Rifugio Dorigoni un sentiero abbastanza  ben segnalato, tranne in qualche punto, consente di raggiungere i diversi Laghetti e di compiere un percorso circolare andando a sfociare nel sentiero 101 che, imboccato in direzione ovest, riporta al rifugio.

Val di Saent

Per un comodo giro dei tre maggiori laghi è opportuno  stimare un tempo approssimativo  di due  ore, forse qualcosa più,  il dislivello è di circa 400 metri. Anche il versante settentrionale della Catena Montuosa Sternai Saent, direzione Val Martello e alta Val d'Ultimo, è costellato di piccoli laghi. Per apprezzare appieno la bellezza dei luoghi e per non sottoporsi  a faticosi tour de force, è bene prevedere un pernottamento al Rifugio Dorigoni.

Itinerario di accesso

Ci si porta a Somrabbi, Val di Rabbi e si procede per la Val di Saent fino a dove la circolazione è consentita, normalmente sino ad un parcheggio Gioco del Parco. In stagione una navette porta sino  nei pressi di Malga Stablazol (ristorante). Si prende il s.106 che risalendo la Val di Saent e le belle Cascate omonime, in circa 3,45  porta al Rifugio Dorigoni. Dal rifugio è possibile fare un percorso circolare che in circa 2 ore e mezzo  consente  di visitare i  tre laghi principali di Sternai.

Dal rifugio si segue un sentiero con indicazione Sternai in direzione nord. Superato un salto roccioso dopo circa 30 minuti  si arriva in vista del primo e più grande dei laghi a quota 2596. Per sentiero segnato si prosegue verso nord-nord est superando pascoli e balzi rocciosi, piuttosto ripidi in prossimità del bivio per Cima Sternai, sino al secondo lago  a quota 2744 ( altri 40 minuti). Dal secondo Lago Sternai, intermedio in quota, il sentiero piega decisamente ad ovest per superare un piccolo dosso e in breve porta al terzo lago, m.2741 (10 minuti scarsi  dal secondo). Di qui si può ritornare  per il medesimo itinerario oppure si può proseguire verso sud  e con una ripida discesa  portarsi sul sentiero 101, imbocarlo verso  sinistra (est) e in breve al rifugio.

Rifugi e Bivacchi nella zona

Rifugio Silvio Dorigoni, Val di Saent, m.2440

Itinerari e traversate

Con partenza dal Rifugio Dorigoni

  l Rifugio Larcher al Cevedale, per s.101 e 104 per la Cresta di Cima Lago Lungo, m3149, ore 5 circa
  Al rifugio Nino Corsi in Val Martello, per il Passo di Saent, m.2965, s. 101 e 12. Ore 4  circa
  Al Rifugio Lago Corvo per s. 145 e .s.107 lungo la dorsale del Collecchio, ore  4 circa.
  Al Rifugio Canziani, m.2561,  al lago Verde, in Val d'Ultimo, per s. 107 sino al Lago Lungo e poi per il s.12 verso nord. Ore 4,30 circa.

Cartina

Cartina

Cartina  n.17 su gentile concessione Casa Editrice Lagiralpina