Skip to main content

Home / TRENTINO / Val di Non / Catena della Mendola / Anello delle Cime di Vigo con salita a Cima Rocca Piana

Ultimo aggiornamento: 25/03/2013

Anello delle Cime di Vigo con salita a Cima Rocca Piana

Lungo, mediamente impegnativo itinerario tra La Piana Rotaliana e la Val di Non

Il monte di Mezzacorona è una amena località  molto frequentata nelle belle stagioni sia per la facilità di accesso (comoda cabinovia e/o stradina) sia per le belle vedute sulla Piana Rotaliana e sui monti circostanti.  Oltre a quello proposto, il più completo , ma anche quello più impegnativo, offre la possibilità di diverse escursioni  di varia durata e impegno.

Itinerario:  dalla stazione a monte  della cabinovia  si seguono le indicazioni per il Rifugio Malga Craun, direzione nord, segnavia  numero 500.  Si procede lungo una strada sterrata  in leggera salita  sino alla località Plon. Qui si prende a sinistra rimanendo   sul sentiero 500. Si risale   in direzione ovest un bellissimo bosco di faggi sino a giungere ad una costruzione in pietra  chiamato “Baito Aiseli, m.1416.  Qui proseguendo sempre per lo stesso segnavia  si inizia ad attraversare  la Costiera delle Cime di Vigo in direzione nord ovest in un grande  e boscoso avvallamento tra  le propaggini settentrionali di Cima Boldrina e quelle meridionali del Monticello.  Dopo circa 10 minuti  si arriva  sul versante occidentale della  Catena delle Cime di Vigo e dinanzi ai nostri occhi si presenta l’inconfondibile spettacolo delle Cime del Gruppo della Campa    e del Grostè che sovrastano la parte bassa della Valle di Non.  In alcuni punti, in mezzo agli abeti si aprono degli squarci bellissimi anche sulla Valle dell’Adige e sulla Paganella.  Questo tratto di sentiero presenta  alcuni punti con una certa  esposizione e per questo sono state predisposte delle attrezzature metalliche laddove la percorrenza  diviene  potenzialmente pericolosa. Dpo circa 3 ore dalla partenza si arriva  nei pressi dei dolci pascoli di Malga Bodrina che regalano vedute incantevoli sulle Cime delle Dolomiti di Brenta. Ora il sentiero 500 piega nettamente a nord est ed inizia a risalire le pendici orientali del Monticello ricoperte di mughi.  Il percorso è abbastanza lungo e faticoso, talvolta non agevole, si procede in mezzo a una “foresta” di mughi  a volte senza alcuna visibilità, a volte con delle stupende aperture verso la Valle di Non, il Brenta e le Maddalene. Dopo circa 4 ore e mezzo dalla partenza finalmente si guadagna la piatta  sommità di Cima Rocca Piana, sulla quale è posizionata una grande croce metallica.  Bellissime le vedute a 360 gradi  sulla Val d’Adige e sul sottostante Laghetto di Favogna, oltre che sulla Valle di Non e  sul Gruppo di Brenta e le Maddalene.

Dalla Cima inizia una lunga e ripida discesa lungo il segnavia 518, sempre ben segnalato sul fianco orientale  della Rocca Piana sino a raggiungere i bei pascoli della  sottostante Malga Craun.  Qui si consiglia di fare una pausa e di visitare poi il percorso delle sulture “Magia del Bosco”.  Una lunga forestale, segnavia 507, alternata a dei tratti  di sentiero nel bosco  segna il tragitto di 3,6 Km che ci separano da Plon (bivio per Baito degli Aiseli). Da plon in circa un quarto d’ora al Monte di Mezzocorona.

Avvicinamento:  Da Mezzocorona si raggiunge la stazione a valle della cabinovia per il Monte di Mezzocorona, ove si parcheggia. Per gli orari vedere la pagina seguente: http://www.comune.mezzocorona.tn.it/Vivere-a-Mezzocorona/Trasporti . Per arrivare a Mezzocorona prendere l’omonima uscita  dell’Autobrennero oppure dalla statale del Brennero  girare a San Michele all’Adige e poi seguire per Mezzocorona.

Tabella tempi parziali di percorrenza e andamento altimetrico

luogo quota sentiero Tempo parziale Tempo totale Note,  difficoltà, riferimenti
Mezzocoorna 219 - 0 0 Salita con cabinovia
Monte di Mezzocorona 895 500 0 0  
Plon, bivio 507 1000   0,20 0,20  
Baito degli Aiseli, bivio 506 1416   1,15 1,35  
Pascolo Malga Bodrina, bivio 509 1580   1,30 3,05  
Cima Rocca Piana, b.518 1873 518 1,20 4,25  
Rifugio Malga Craun, bivio 507 1222 507 1,20 5,45  
Val fredda 988   0,40 6,25  
Plon 1000 500 0,30 6,55  
Monte di Mezzocorona 895   0,15 7,10  

 

il faggeto tra Plon e Baito Atseli

Baito degli Aiseli

Panorama verso Trento e Valsugana

Veduta sulla Piana Rotaliana

Fai della Paganella Fausior e Paganella

Tratto attrezzato sul sentiero 500

Brenta settentrionale e Malga Bodrina

Dati generali:

Grado di difficoltà dei sentieri:  EE sentiero 500 in alcuni tratti, E sentieri 518 e 507.

Località di Partenza:  Monte di Mezzocorona, m.891

Punto di partenza:  Monte di Mezzocorona

Punto di arrivo: Monte di Mezzocorona

quota massima: m. 1873, Cima Rocca Piana

Dislivello in salita: m.    1070         circa con le risalite.

Distanza:  Km  16.

Tempi di Percorrenza:  circa 7,30 ore.

Punti di appoggio intermedi: Rifugio malga Craun.

Numeri di Segnavia: 500, 518, 507, 500.

Periodo consigliato: maggio- novembre

Principali  cime attraversate: Cima Roccapiana.

indicazioni particolari:  percorso mitologico nei pressi di Malga Craun

Cartografia Kompass 1/50000  nr 95,  Val di Non.

Attrezzatura, equipaggiamento: normale da media montagna

Informazioni turistiche: Consorzio  per il Turismo Piana Rotaliana

Val di Non con Cunevo e Flavon

Alta Valle di Non e Lago Santa Giustina

Cima Roccapiana, m.1873

Catena Settentrionale del Brenta e Corno di denno

Cima Rocca Piana, Croce di Vetta

Catena Mendola Roen Cime di Vigo

Favogna, Val d'Adige e Monte Corno

Da Cima Rocca Piana verso sud-est

Castel Thun da Rocca Piana

Catena Mendola Roen Cime di Vigo 2

Da Rocca Piana verso le Dolomiti di Fassa

Rifugio Malga Craun

Mezzocorona




Visualizza Anello Cime di Vigo e Rocca Piana in una mappa di dimensioni maggiori

Meteo