Skip to main content

Home / TRENTINO / Val Rendena / Lago di Vedretta e Cornisello

Ultimo aggiornamento: 03/04/2010

Lago di Vedretta e Cornisello

Nella parte sommitale della Val Nambrone

Veduta del Lago di Vedretta

La Val Nambrone, percorsa dal Sarca di Nambrone, si distende in direzione sud-nord  a nord della Val di Genova e ad ovest della Val Rendena. La strada di accesso si imbocca dall'ultimo tornante tra Carisolo e Sant' Antonio di Mavignola. La valle è racchiusa  a sud ovest  da Cima Lancia, dal Corno di Pedertic e dal Doss dell'Om.

Ad est  è racchiusa dalle pendici del Doss del Fo e da "La Pala". La parte sommitale della Valle ingloba quattro laghi di diverse dimensioni e situati a quote diverse: i due laghi di Cornisello (m 2120), il solitario e austero Lago di Vedretta più alto in quota, m. 2600,  e il Lago Nero, m. 2233. Questi specchi d'acqua sono racchiusi dalle pareti di Cima di Bon, Cima Scarpaco e cima Denza a Nord, Da Cima Vedretta Nera, Cima D 'Amola e Cima Cornisello a ovest, Cima Laghetto a Sud. Con la vettura si possono raggiungere, salvo divieti dovuti alle condizioni della strada, le immediate vicinanze del Rifugio Cornisello a quota 2120. In pochi minuti si possono incontrare i due incantevoli laghetti omonimi.

Per raggiungere il Lago di Vedretta bisogna  camminare per circa 80 minuti seguendo il sentiero 239. Questo lago si trova in una posizione straordinaria: da qualunque parte si volga lo sguardo, dinanzi agli occhi si presentano meraviglie come il Gruppo di Brenta e la slanciata  Cima Cornisello con l'omonima vedretta. Per il ritorno si percorre lo stesso sentiero sino al lago di Cornisello superiore dove, volendo ci si può dirigere  verso il vicino Lago Nero, imboccando il s.216 (in questo tratto è una strada che gira in alto attorno al lago)  verso destra, sud.

Poco prima della Bocchetta dell'Om si trova il bivio con il s.238. Qui si gira a sinistra e in breve si raggiunge il sottostante Lago Nero e si rientra al Rif.Cornisello. Coloro che  avessero tempi e sufficiente allenamento potrebbero proseguire per il 216, valicare la Bocchetta dell'Om e in poco più di un'ora  arrivare al Rifugio Amola, Giovanni Segantini, dal quale vasto è il Panorama su Cima Amola e sulla Presanella. Dal Rifugio Segantini si segue l'itinerario 211 che in 45 minuti  conduce alla strada per i Laghi Cornisello. Qui si svolta a sinistra e in circa 45 minuti si arriva  al parcheggio nei pressi del rifugio Cornisello.

Itinerario di accesso

Da un tornante della Statale, tra Carisolo e Sant'Antonio di Mavignola in Val Rendena. Si prosegue per circa 11 km di strada asfaltata, salvo divieti di accesso, sino  ad un parcheggio assai vicino ai laghi e al Rifugio di Cornisello. Dal parcheggio si prende il s.239 che in circa 90 minuti porta al lago.

Itinerari e traversate

  Percorso Circolare: da Cornisello al lago Vedretta e quindi Lago Nero, Passo dell'Om, rifugio  d'Amola,Segantini, Laghi di Cornisello: s. 239 sino a L.Vedretta, 239 ritorno, sino a bivio 216, 216 sino a Rifugio Segantini s. 211 e poi strada asfaltata, km 2,5 sino a parcheggio. Tempo totale ore 5,30 -6
  Al Rifugio Segantini  via  Passo dell'Om, s.216, ore 2 circa.
  Al Rifugio Lago Nambino e a Malga Nambino, s.239 e 217, ore 5,30 - 6.

Per saperne di più vedi la Cartina n.17.

Su gentile concessione della Casa Editrice Lagiralpina (cliccare per ingrandire)