Skip to main content

Ultimo aggiornamento: 01/04/2010

I Cinque Laghi

Serodoli, Gelato, Ritorto, Nambino, Lambin

Veduta su 5 laghi

Da Madonna di Campiglio e dal Passo Campo Carlo Magno hanno inizio molte escursioni sul Gruppo di Brenta e nel massiccio Adamello - Presanella Se per le Dolomiti di Brenta un'escursione irrinunciabile è data dalla visita alle Cascate di Vallesinella e dalla salita sulle vicine vette dolomitiche, per il versante dell'Adamello - Presanella il giro dei 5 laghi rappresenta probabilmente l'escursione più rinomata.

Siamo in pieno territorio del Parco Naturale Adamello Brenta. Il punto di partenza  è Malga Nambino raggiungibile in auto, parcheggio assai vicino, prendendo una forestale che parte dalla statale che congiunge Madonna di Campiglio a Passo Campo Carlo Magno. Descrivendo l'itinerario in senso antiorario  si percorrono i sentieri  217 sino  al Lago Nambino (m1768, poco distante dal parcheggio) ore 0,40, poi ancora il 217 o il 266  sino al Lago Serodoli e il Lago Gelato m.2376 ore 1,50 circa (i due tragitti  sono più o meno equivalenti, forse meno lungo il s. 266).

Al Lago Serodoli e Gelato si può proseguire per il s. 217 e abbandonarlo al Passo di Nambrone, m. 2466, per proseguire diritto, verso ovest e calare  per raggiungere il solitario Lago Nambrone, m. 2243 ( questa digressione comporta  un tempo supplementare di circa 40 minuti per l'andata e il ritorno sino al Baito Serodoli.  Qui si  imbocca il s. 232 che porta dapprima al Lago Lambin (40 minuti), m. 2329, e proseguendo verso sud lungo le pendici del Monte Nambrone, al Lago Ritorto, m.2053 (ore 0,45 dal Lago Lambin)

Lago Nambrone

Qui si scende a Madonna di Campiglio sempre con lo stesso itinerario 232 sino a intersecare la forestale, pista ciclabile, nei pressi di Patascoss (nei pressi c'è anche la stazione a monte della seggiovia Pancugolo) Si gira a sinistra, nord ovest, e si prosegue fino a Capanna Nambino e svoltando ancora a sinistra, al parcheggio dove si è lasciata la vettura. L'itinerario è abbastanza lungo, circa 5 ore con un dislivello  complessivo di circa 650 metri. In prossimità del Lago Lambin c'è la possibilità, rinunciando alla visita al Lago Ritorto, di abbreviare sensibilmente, circa  un'ora, il tragitto imboccando il sentiero 269, che porta direttamente al Lago Nambino.

Lago e Rifugio Nambino

Gli scenari che  caratterizzano questo itinerario sono di assoluto rilievo paesaggistico: il Gruppo di Brenta si staglia altissimo all'orizzonte  e tutti i laghi sono inseriti in un suggestivo contesto naturale le cui caratteristiche variano sensibilmente con le quote. Per coloro che vogliono evitare faticose salite,  è opportuno segnalare che in stagione  sono in funzione impianti di risalita (Pancugolo o 5 Laghi) che consentono di avvicinarsi moltissimo al Lago Ritorto, di guadagnare così 400 metri di dislivello e di percorrere quindi il giro dei 5 laghi in senso orario.

Itinerario di accesso e percorrenza 

Da Madonna di Campiglio a Malga Nambino, parcheggio. Sentiero 217, 266, 217,232, strada ciclabile da Patascoss a Malga Nambino.

Rifugi e Bivacchi nella zona

Rifugio Lago Nambino, Rifugio Viviani-Pradalago

Cartina

Cartina n.17

Alternativa di percorso

Anzichè da malga Nambino vi è la possibilità, in stagione di utilizzare la seggiovia Pradalago e di iniziare il percorso dalla stazione a monte (a 5 minuti c'è il Rifugio Viviani - Pradalago) imboccando il s.226 che porta al Baito Serodoli, bivio 217 e 232 in circa 2 ore.