Skip to main content

Home / TRENTINO / Val Rendena / Giro in auto della Val Rendena

Ultimo aggiornamento: 20/06/2010

Giro in auto della Val Rendena

Partenza ed arrivo a Ponte Arche

Per chi volesse trascorrere una giornata alla scoperta della Val Rendena, di seguito proponiamo un interessante itinerario in auto di 108 Km con partenza ed arrrivo da Ponte Arche.

La classica mèta della Val di Genova può trovare un interessante e piacevole complemento con la visita dell'abitato di Montagne e le sue frazioni Lariana e Binio. Si parte da Ponte Arche, in direzione Tione. Appena possibile si imbocca il bivio per Ragoli e poi verso Preore; da Preore si gira a destra imboccando la strada provinciale 53 che si inerpica sino ai 1075 mt. di Binio (fraz.di Montagne).

Si prosegue per strada asfaltata, ma tortuosa e stretta, verso il passo Daone (mt. 1300). Continuando s'imbocca la statale per la Val Rendeva nei pressi di Borzago. Dopo il ponte di Carisolo si gira a sinistra in direzione Val di Genova e Cascate Nardis (consigliata una passeggiata in direzione Rifugio Bedole, circa tre ore). Per il ritorno, per coloro che non vogliono fare il giro del Gruppo del Brenta, si consiglia la via classica: Pinzolo, Tione, Ponte Arche, Molveno.

Itinerario in auto

Strada km Progressivi località quota m. slm da vedere
ss 237 0 Ponte Arche 400  
sp 53 17 Preore ( strada stretta) - -
- - Montagne - -
- - Passo Daone 1300 -
ss.239 35 Borzago - -
- 41 Pinzolo 785 Chiesa San Vigilio
- 52 Val di Genova - Cascate Nardis
- 63 Carisolo 800 -
- 78 Madonna di Campiglio 1522 -
- 93 Pinzolo 785 -
ss.237 108 Tione 600 -
- 124 Ponte Arche 400 -

Gli appassionati di arte sacra non potranno non sostare nelle Chiese dove i pittori itineranti della famiglia Baschenis di Averara (BG) hanno lasciato la loro impronta : a Pinzolo nella  Chiesa di San Vigilio si può ammirare la Danza Macabra, a Massimeno  la facciata della chiesa  è stata dipinta da  Simone Baschenis, così come a Giustino  verso il 1530 (stessa cattedrale di Santa Lucia ospita  l'altare maggiore, scolpito in legno da Stefano Lamberti).

Dionisio Baschenis ha decorato la piccola Chiesa di San Valentino sopra Vigo Rendena, altre opere di Dionisio nella Chiesa di Sant Antonio Abate subito a nord di Pelugo.