Skip to main content

Home / TRENTINO / Trentino - esperienze vive / Via Ferrata Cengia Gabriella Dolomiti di Sesto

Ultimo aggiornamento: 05/11/2011

Via Ferrata Cengia Gabriella Dolomiti di Sesto

Dalla Val Stallata alla Val Giralba Alta sulle cenge del Monte Giralba

Via ferrata Cengia Gabriella, traverso iniziale

La  via ferrata Cengia Gabriella  si sviluppa sul versante meridionale  della Cima Giralba di Sotto collegando il Bivacco Battaglion Cadore in Val Stallata al Rifugio

Via ferrata Cengia Gabriella,pinnacoli

Carducci in Val Giralba Alta.  Gran parte dell’itinerario si svolge su cengie naturali ma assai esposte.  In alcune parti si risalgono  delle pareti assai esposte e con forte pendenza  in particolare per l’aggiramento dello spigolo sud ovest del Monte Giralba di Sotto.  La ferrata Cengia Gabriella ha una percorrenza alquanto lunga. Offre dei panorami entusiasmanti sulle Dolomiti della Val  d’Ansiei, sui Campanili di Stallata e Popera, sulla imponente parete est della Croda dei Toni. Anche per questa ferrata vale quanto detto per la

Via ferrata Cengia Gabriella, pass 1

Ferrata Roghel.  L’ideale è  la loro percorrenza in abbinamento nella stessa giornata. Questo presuppone il pernottamento ai rifugi Berti al Popera o Carducci, a meno che non si voglia sottoporsi ad una performance escursionistica di  10 ore con l’aggravio  del recupero

Via ferrata Cengia Gabriella,pass 2 esposto

dell’autovettura.

Coloro che intendono percorrerla in giornata  hanno la possibilità di descrivere un anello con partenza dal parcheggio al Pian della Melba, m.980, poco distante da Giralba di Auronzo di Cadore. Tutto questo percorso, assai faticoso prevede un dislivello di crca 1500 metri e una durata di 9/10 ore.

via ferrata Cengia Gabriella,pass 3

Molto sovente  invece si preferisce abbinare la Ferrata Cengia Gabriella con  la Ferrata Aldo Roghel  In tal caso è più conveniente partire dal Vallon di Popera dal Rifugio Lunelli. Il primo giorno si percorrono le due ferrate sino al Rifugio Carducci, tempo tra le 7,30 e le 8,30 ore. Il secondo giorno si ritorna al Rifugio Lunelli percorrendo la magnifica Strada degli Alpini. Tutto il percorso  del secondo giorno  ha una durata di almeno 6 ore. Vedi descrizione  ferrata Aldo Roghel.

Percorso stradale: Da Cortina verso  Passo Tre Croci Statale 48  sino a Giralba, frazione di Auronzo, totale circa 30 Km. Da Bressanone, uscita Autobrennero, si

via ferrata Cengia Gabriella,Monte Giralba di sopra

prende per la Val Pusteria sino a Dobbiaco, quindi per Misurina e Auronzo. Circa 97 Km.

Avvicinamento:  Dal parcheggio si risalgono le Valli Giralba bassa e Alta sin quasi al Rifugio Carducci sotto il quale si trova il bivio a destra per la base della Ferrata sulla parete occidentale del monte Giralba di Sotto. Durata ore 3,45 circa.

Ritorno:  alla fine della ferrata ci si dirige verso il bivacco Battaglio Cadore e da qui si discende la Val Stallata che  al pian d le Salere confluisce nella Val Giralba.  Tutta la discesa  dalla base  est della ferrata dura circa  tre ore.

.

Tabella tempi parziali di percorrenza e andamento altimetrico Parcheggio Pian della Velma Battaglione Cadore – Ferrata Cengia Gabriella

luogo quota sentiero Tempo parziale Tempo compless Note,  difficoltà, riferimenti
Parcheggio Pian della Velma nei pressi di  ss. 48 980 103      
Bivio  103 - 110 2200 110 3,45    
Attacco ferrata Cengia Gabriella 2300 circa   0,30 4,15  
Fine attrezzature, val Stallata 2300 circa   2,40 6,55  
Bivacco Battaglione Cadore 2219 109 0,20 7,15  
Parcheggio Pian della Velma nei pressi di  ss. 48 980   2,30 9,35 .

Croda dei Toni, Lago Nero e Rifugio Carducci a dx

Dati generali:

Grado di difficoltà:  medio

Località di Partenza:  nei pressi di  ss. 48 a fraz. Giralba di Auronzo

Punto di partenza: Parcheggio Pian della Velma

Punto di arrivo: percorso ad anello

 quota massima: m.2500 circa

Dislivello in salita: m.1520

Tempi di Percorrenza:  anello da Pian della Velma ore 9,30/10. Abbinamento ferrate Roghel e Cengia Gabriella con sosta al rifugio Carducci ore  8.

Punti di appoggio intermedi: Rifugio Carducci (a 15 minuti), Bivacco Battaglion Cadore

Numeri di Segnavia: 103,110, 109.

periodo consigliato: estate – primo autunno

Principali  cime attraversate: Monte Giralba di Sotto

Cartografia 1/25000: Kompass  625, Tabacco foglio 017.

 




Visualizza Strada degli alpini di Sesto in una mappa di dimensioni