Skip to main content

Home / TRENTINO / Trentino - esperienze vive / Alta via di Fleres occidentale

Ultimo aggiornamento: 10/04/2012

Alta via di Fleres occidentale.

Dal Rifugio Calciati al tribulaum al Rifugio Cremona alla Stua.

Alba sulla Weisswand - Parete Bianca

Siamo in Val di Fleres, Alto Adige, Stubaier Alpen o Alpi Breonie di Ponente. L’itinerario proposto prevede la partenza da Hinterstein , m.1418 e di risalire con il sentiero estivo  numero 8 le ripide pendici del Gogelberg  per poi andare in piano al  Rifugio Tribulaum, m.2378, che sorge ai piedi dell’immane parete rocciosa del Tribulaum e si specchia nelle azzurre acque del piccolo e rotondo Lago Sandessee.  Dal rifugio si imbocca in direzione nord ovest, il sentiero  n.7 che superando radi pascoli e su

Autunno in Val di Fleres

terreno sassoso  sale in cima al Dente Alto ( Hoher Zahn), m.2924. e percorre in quota il meraviglioso crinale che in direzione ovest

Hinterstein e Tribulaum di Fleres

porta alla Parete Bianca e poi al Rifugio Cremona alla Stua.

Aspetti positivi:  grande, maestoso, impegnativo, ma mai estremo, itinerario di alta quota che offre un panorama molto istruttivo sulla Vedretta del Montarso e sulle  cime circostanti. La presenza dei due rifugi  offre l’opportunità di spezzare l’itinerario su due giornate.

 Criticità = elementi da considerare:  dislivello e sviluppo assai importanti, consigliata la sosta

Via di salita al Rifugio Tribulaun

in uno dei due rifugi. L’attraversamento della  Parete Bianca, Weiiwand, può nascondere delle insidie specie in presenza di neve o ghiaccio.

L'autunno attorno alla cascata in Val Fleres

Percorso stradale:  dall’uscita autostradale di Vipiteno si imbocca la SS12 del Brennero in direzione nord sino a Colle Isarco dove si gira a sinistra per la Val di Fleres percorrendola sino a Hinterstein. Qui si oltrepassa il ponte sulla sinistra,  (indicazioni Rifugio Cremona o Ochsenalm).

Il ghiaione sotto il Tribulaun che porta al Rifugio

Si arriva ad un primo parcheggio libero, dove una sbarra preclude l’accesso. Pagando un ticket  si può proseguire e parcheggiare   circa un Km più avanti nella valle. Circa 14 km dal Brennero. Vedi mappa

Pflerscher Hoehenweg: sentiero 8

Itinerario:  dal parcheggio  si imbocca il sentiero n.6-8 che in direzione ovest  sulla sinistra orografica dl torrente sale verso la
Ochsenalm. Dopo circa 25 minuti si trova il bivio tra i ss. 6 e 8: si segue quest ultimo  che  risale con percorso abbastanza

Rifugio Tribulaun e Lago Sandessee

ripido e su terreno scivoloso un fitto e umido bosco.  Man mano che ci si alza lungo  il fianco meridionale  del Gogelberg, il cammino diviene più comodo, ma sempre ripido. Dopo circa 3 ore siamo in vista del Rifugio Tribulaum che sorge in riva al bel Lago Sandessee. Dal Rifugio si mprosegue verso nord: dopo circa 20 minuti si  svolta a sinistra abbandonando il serntiero che porta al sandesjoch e imboccando il

Tribulaun di Fleres

segnavia 7 per il Rifugio Cremona alla Stua (Magdeburgerhuette). Si continua in direzione ovest salendo per aridi pascoli  e pietraie tagliando in diagonale il fianco sud del Pflerscher Pinggl.  Quaranta minuti dopo l’ultimo bivio si raggiunge la dorsale che collega il Pinggl al Dente Alto (Hoher Zahn) e alla Parete Bianca o Weisswand. 

Weisswand - Parete Bianca da est

Con pendenze docili e con  facile cammino si avanza lungo la dorsale superando la Cima del Dente Alto: di fronte a noi dopo la Parete Bianca  appare nettissimo il Ghiacciaio del Montarso e il Monte della Neve (Schneespitz). Sempre su percorso sassoso si raggiunge abbastanza agevolmente la forcella che divide il Dente Alto dalla Parete Bianca passando verso nord.  Con la dovuta attenzione si attraversa ora una cengia ghiaiosa, abbastanza esposta, che taglia diagonalmente la Parete Bianca : questo è il

In cima al Dente Alto - Hoher Zahn

passaggio più delicato del percorso specialmente in presenza di neve o vetrato.  Alla fine della cengia un segnale indica la possibilità di salire in cima alla Parete Bianca, m.3016.  In circa 20 minuti di ripido percorso ( 6 ore dalla partenza) non particolarmente difficile, si arriva in cima a questa inconfondibile montagna dalla base scura e dalla sommità chiara.  Grande il panorama sulla Vedretta di Montarso e sul Monte della Neve con il piccolo lago sul versante sud. In lontananza  dietro i contrafforti meridionali della Cima delle Pecore (Schafkammspitze)  si intravede la sagoma del Rifugio Cremona alla Stua. Una lunga  non banale discesa su morena, con qualche tratto attrezzato e su sentiero comunque ben segnalato e tracciato, ci porta infine al Rifugio Cremona con una breve risalita (almeno un’ora e mezzo dalla Cima Parete Bianca).  La discesa dal Rifugio cremona al parcheggio comporta un cammino di quasi 2 ore passando per la Ochsenalm.

In totale   circa 9,30 ore.

luogo quota sentiero Tempo parziale Tempo totale Note,  difficoltà, riferimenti
Hinterstein 1385 8 - -  
Rifugio Calciati al Tribulaum 2368 7 3,00    
Bivio s. 7 e s. 61   7      
Dente Alto (Hoher Zahn) 2924 7      
Parete Bianca, cima 3016 7 2,30 5,30 facoltativa
Rifugio Cremona alla Stua 2423 6   6,50  
Hinterstein 1385 -   8,50  

Nota: i tempi di percorrenza indicati nelle tabelle sono del tutto indicativi e   si riferiscono ad una andatura media  (circa 300 - 350 metri di dislivello per ogni ora di salita, circa 500 m.  in discesa, circa 3 Km ogni ora  in pianura), non comprendono le soste e sono  relativi a condizioni  del terreno e meteorologiche  normali. Alcune quote indicate  generalmente contraddistinte da  (*), sono approssimative. Le mappe riportate sono approssimative.

Dati generali:

Gruppo Montuoso: Stubaier Alpen, Alpi Breonie di Ponente

Grado di difficoltà dei sentieri:  E, escursionistico. EE  nel tratto che collega i due rifugi.

Segnaletica: buona.

Località di Partenza:  Fleres di Dentro

Punto di partenza:  Parcheggio Hinterstein.

Punto di arrivo:  il medesimo, percorso ad anello.

quota massima: m. 3016, Parete Bianca (salita facoltativa)

Dislivello in salita: m. 1650 circa incluse le risalite.

Lunghezza percorso: Km 20 circa

Tempi  di Percorrenza: ore  9 circa escluse le pause, inclusa salita alla Cima.

Punti di appoggio intermediRifugio Calciati al Tribulaum (Tribulaumhuette),  Rifugio Cremona alla Stua (Magdeburgerhuette).

Numeri di Segnavia:  8,7,6.

Periodo consigliato:  fine  giugno – fine  settembre.

Vie per il rientro anticipato a valle:  -

Attrezzatura: normale da alta montagna.

Cartografia: Tabacco, foglio 038,  Kompass foglio 058. Scala 1/25000.

Informazioni turistiche: Azienda per il Turismo  Colle Isarco e Fleres. Tel. 0472 7632372

Trasporti pubblici: Mobilità Alto Adige

Previsioni meteo locali:  Meteo Bolzano    Meteotrentino

Dente Alto e Weisswand, alta Via di Fleres occ.

 

Monte della Neve, alta via di Fleres

 

Sandessee, Tribulaun e Rifugio Calciati

Alta via di Fleres: Tribulaun e Val di Fleres

Dente Alto, Pinggl e Tribulaun da Weisswand

In vetta alla Weisswand e Val di Fleres

Schneespitze e Feuersteinferner (vedretta Montarso

Magdeburgerhuette, Rifugio Cremona

Scendendo dalla Parete Bianca




Visualizza Alta Via di Fleres west in una mappa di dimensioni