Skip to main content

Home / TRENTINO / Trentino - esperienze vive / Alta Via Murnwarter – Piz Chavalatsch con partenza da Valatsches

Ultimo aggiornamento: 27/03/2013

Alta Via Murnwarter – Piz Chavalatsch con partenza da Valatsches

Magnifico percorso ad anello tra i gruppi dell'Ortles e del Sesvenna

Bellissimo percorso di cresta su una montagna isolata che offre incantevoli panorami sull’imponente Gruppo dello Stelvio  e sulle Alpi Venoste di Ponente, Gruppo del Sesvenna.

Aspetti positivi: avendo la possibilità di partire in quota il dislivello è abbastanza contenuto. Il percorso in cresta è veramente affascinante anche se comporta una piccola perdita di quota.

 Criticità = elementi da considerare:  percorso abbastanza lungo, circa 15 km, che presenta alcuni passaggi “delicati” in cresta, riservati ad elementi senza vertigini, quantunque tecnicamente  per nulla difficili in condizioni normali ( le foto allegate si riferiscono ad una escursione autunnale dove la neve  in quota ha consigliato l’uso delle racchette da neve).

Percorso stradale:  da Bolzano  sud si prende superstrada per Merano sino  alla tangenziale per Naturno. Si prosegue per tutta la valle sino al  bivio per il Passo Stelvio. Si prosegue sino a  Gomagoi  dove si prende a destra per Stelvio.  Dopo circa 1500 metri si gira a sinistra in prossimità di un palo con molte tabelle Cai . Si prosegue sino alla località Valatsches, m.1680, dove c’è un piccolo parcheggio poco prima di un ponte  davanti al maso. Circa  89 Km da Bolzano. Vedi Mappa.

Itinerario:  dal parcheggio si oltrepassa sul davanti il maso e in direzione nord si segue la Hoefe Weg (sentiero dei Masi) per un breve tratto. Si gira poi totalmente a sinistra, ovest, imboccando il  segnavia  4,  una bella mulattiera erbosa che  sale  con pendenza alterna tra pascoli e boschi di larici. Dopo circa 20 minuti dal bivio arriviamo in una vasta prateria in fondo alla quale, in alto, si scorgono le Stilfser Alm  e dietro la dorsale Munwarter Chavalatsch. Arrivati alla Obere Alm, ristoro in stagione,  si ignora il segnavia 5, via diretta per il Chavalatsch,e si continua sul segnavia 4 e 11  (Sentiero delle Malghe) in direzione nord est. Mano a mano  che ci si  alza  nei pascoli in direzione est  si aprono  belle vedute sulla Val Venosta. Poco a monte delle “Sette Fontane”  si arriva sul crinale orientale del Murnwarte, la cui croce di vetta seppur lontana, è ben visibile. Intersecato  il sentiero  12 A lo si segue in direzione ovest risalendo  per ripidi  ed erbosi costoloni il  fianco orientale del Munwarter o Vitea Spitze.  Raggiunta senza difficoltà la sommità del Munwarter, da  li è completamente visibile l’ultima parte del cammino per  arrivare sul Piz Chavalatsch.  Per un primo tratto con deboli contropendenze  si percorre la stretta via di cresta con un paio di passaggi   di scarsa difficoltà, dopo circa un quarto d’ora si raggiunge il bivio tra il 12 A e il sentiero 5.  Si segue quest’ultimo in pendenza crescente ma senza difficoltà di sorta: in meno di mezz’ora si arriva  sulla cima purtroppo, non proprio abbellita, da quel piccolo baito di cemento che almeno in compenso serve a proteggere dal vento  e dalle intemperie.  Dalla cima si gode di una magnifica veduta sulla Valle di Solda e sul Gruppo dell’Ortles oltre che su tutte le montagne che circondano l’Alta Val Venosta.

Per la discesa ci sono almeno tre possibilità: a) ritornare per la via di salita; B) scendere per il ripido e più diretto sentiero n.5, per un tratto in comune con il punto “a”; c) percorrere il crinale  sud seguendo il sentiero 5 A (percorso di seguito descritto).

Dalla cima, che segna anche il confine con la Svizzera, in discreta  pendenza si scende il crinale sud sino a La Scharta, m.2593.  Qui si abbandona il crinale e si scende in direzione sud sud-est  incrociando un territorio molto ondulato disseminato di minuscoli specchi d’acqua (quota 2400 circa). Da qui una traccia  a sinistra, est, senza numero e con andamento a zig zag, dapprima  verso nord e poi verso sud e ancora verso nord, attraversa tutta la valle e va a intersecare il sentiero n.5), rappresentando una notevole abbreviazione del percorso.  Procedendo invece per il sentiero 5 A, chiamato anche  Goldseeweg,  si arriva al Lago Goldsee, m.2485. Da qui si procede  a lungo in direzione sud  e poi sud est e di nuovo sud, per il sentiero 5 a  in falsopiano, oltrepassando il  largo fianco nord est  del Piz Sielva. Si arriva dopo circa 50 minuti dal Goldsee all’incrocio con il sentiero delle Malghe, n,4, che si segue verso sinistra,  nord. In meno di mezz’ora si arriva alla untere Stilfsalm e di li a Valatsches.

Nota: il tracciato in mappa   rappresenta  il percorso c) sino ai Piccoli Laghi e poi  una traversata verso est direttamente alla Stilfser Alm.

Punto di partenza e transito sent quota T parz T.compl note
Valatsches  4, 11 1680 0 0  
Obere Stilfseralm   2084 1,10    
Bivio 4, 11 4 2145 0,40 1,50  
Bivio 4, 12 A 12 A 2142 O,05    
Munwarter (Vitea Spitze)   2612 1,30 3,25  
Bivio 12, 5 5   0,15 3,40  
Piz Chavalatsch 5a 2764 0,20 4,00  
Goldsee   2485 0,40 4,40  
Bivio 5a, 4 4 2280 0,50 5,30  
Untere  Stilfseralm 6 2062 0,30 6,00  
Valatsches   1680 0,40 6,40  

Nota: i tempi di percorrenza indicati nelle tabelle sono del tutto indicativi e   si riferiscono ad una andatura media  (circa 300 - 350 metri di dislivello per ogni ora di salita, circa 500 m.  in discesa, circa 3 Km ogni ora  in pianura), non comprendono le soste e sono  relativi a condizioni  del terreno e meteorologiche  normali. Alcune quote indicate  generalmente contraddistinte da  (*), sono approssimative. Le mappe riportate sono approssimative.

mulattiera per Stilfser Alm, autunno

la piana delle Stlfser Alm

Obere Stilfseralm

Ghiacciaio del Madaccio, Matatschferner

Verso Sette Fontane, sentiero n.4

Val di Mazia e Catena di Saldura

Palla Bianca, Weisskugel

Murnwarter

Val venosta e Val di Mazia con Oetztaler Alpen

Dati generali:

Grado di difficoltà dei sentieri:  E,  EE nel tratto tra Munwarter e bivio 12,5

Segnaletica: buona

Località di Partenza:  Valatsches

Punto di partenza:  piccolo parcheggio vicino ponte

Punto di arrivo:  il medesimo, percorso ad anello.

quota massima: m. 2764.

Dislivello in salita:. M.1100 circa

Dislivello in discesa: come salita.

Lunghezza percorso:  Km 16 circa.

Tempi  di Percorrenza: ore 6,30 - 7

Punti di appoggio intermedi:  obere Stilfsalm

Numeri di Segnavia:  vedi tabella.

Periodo consigliato:  fine  giugno – metà ottobre.

Vie per il rientro anticipato a valle:  -

Attrezzatura: normale da alta montagna.

Cartine: Tabacco foglio 044. Val venosta – Sesvenna. Scala 1/25000.
info turistiche: Associazione Turistica  Prato allo Stelvio, 0473-613015

Trasporti pubblici: Mobilità Alto Adige

Previsioni meteo locali:  Meteo Bolzano    Meteotrentino

Val di Solda Ortles e Cevedale

Piz Chawalatsch

 

Murwarter, croce di vetta

sulla dorsale del Murnwarter

ancora sulla dorsale del Murnwarter

veduta dorsale Piz Sielva

 

Veduta verso Val Monastero

Croce di Vetta Piz Chawalatsch

Veduta verso Ortles e Piz Selva

Veduta verso Lago di Rersia

La gigantesca mole dell'Ortles




Visualizza Murnwarter - Piz Chavalatsch in una mappa di dimensioni maggiori

Meteo