Skip to main content

Home / TRENTINO / Primiero e San Martino / Lago di Calaita

Ultimo aggiornamento: 07/04/2010

Lago di Calaita

Nell'alta Valle del Vanoi

Lago di Calaita e Gruppo Pale

l Lago di Calaita è situato  a 1607 metri d'altitudine nell'alta Valle del Vanoi. Ci si arriva lungo  una strada asfaltata che parte da Zortea o dal Passo Gobbera: si risale la Val di Lozen e in pochi chilometri improvvisamente, come in una magica visione ci si trova davanti al lago con il gruppo delle Pale di San Martino a far da cornice. 

Il Lago di Calaita si trova  in una dstesa  erboso avvolta da folti abetaie. Sulle sue rive, nel settore meridionale,  sorge il rifugio Miralago. Ad Ovest il Lago  è delimitato dalle contrafforti della Agnelessa con li rilievi di Cima Scanaiol, Cima d'Arzon, Cima Grugola e, verso sud, Cima e Palone di Folga. Più a nord si distinguono Cima Tegnazza e cima Tognola. 

Numerosi sentieri consentono di raggiungere il Lago di Calaita con partenza dai paesi del Primiero: il s. 351 e il s. 377 da Fiera di Primiero, il s. 359 dalla alta Val Cismon. Il sentiero 350 parte invece da San Martino di Castrozza e attraversa il "bosco Tegnazza". Numerose sono le possibilità di escursioni con partenza  e arrivo il Lago Calaita. Salendo lungo le pendici del Monte Scanaiol si possono raggiungere i "misteriosi"  Lago delle  Giarine e, con una breve deviazione, il Lago Pisorno. 

Itinerario proposto

Percorso circolare lungo lo Scanaiol 

Tabelle Calaita

Poco prima del Lago, in prossimità del parcheggio si imbocca la forestale  che porta a malga Grugola, s.358, di qui si procede in direzione Forcella Folga, m.2196, ore 1,50 dal parcheggio. Da qui si può ammirare il Lago delle Giarine che purtroppo, in concomitanza  con periodi di siccità, può perdere gran parte delle sue acque. L'itinerario di ritorno per il Lago Calaita prosegue imboccando in direzione nord, svoltando quindi a destra, il sentiero 347, che attraversa in diagonale, lungo  ripidi pendii erbosi,  i contrafforti orientali di Cima Grugola, supera una cengia rocciosa che divide  Val Grugola da Val Pisorno e in breve porta all'Alpe Pisorno. Dopo una breve discesa,  si incontra un bivio dove un sentiero segnalato porta al Lago Pisorno, quota 2227, risalendo i fianchi di Cima d'Arzon. Di qui si scende a Malga Doch e al lago. In totale ore 4.

Dal lago Pisorno chi è ben allenato ed  esperto può proseguire, allungando il percorso di altre 3 ore circa, seguendo tracce di  sentiero che attraversa  le pendici di Cima Scanaiol  e attraversandone la Cresta conduce a Forcella Scanaiol. Di qui, svoltando a destra (est) si segue il s.377 sino  alla Malga omonima e, superatala, si incontra il bivio 377 - 350 che proviene da S. Martino di Castrozza. Qui si segue il 350 in direzione sud, girando quindi a destra. In circa 30 minuti al lago di Calaita.

Itinerario di accesso

accessibile per comoda strada dalle vicinanze di Canal San Bovo

Rifugi e Bivacchi nella zona

Rifugio Albergo Miralago

Itinerari e traversate

  A Zortea per Forcella Folga, s.347 e 344, ore 5,30 circa
  A San Martino di Castrozza per s.350, ore 2,15
  A Nolesca, strada del Rolle, per s.351, ore 220
  Percorso circolare lungo lo Scanaiol per i Laghi delle Giarine e Pisorno, vedi sopra, ore 4 circa