Skip to main content

Home / TRENTINO / Primiero e San Martino / Gruppo delle Pale di San Martino / escursione ad anello da Val Canali Forcella d’Oltro Passo Regade

Ultimo aggiornamento: 16/11/2013

escursione ad anello da Val Canali Forcella d’Oltro Passo Regade

Bellissime continue vedute sulle Pale di San Martino

Bel percorso ad anello intorno alle Cime d’Oltro, Le Rocchette e il Feltraio. Panorama vastissimo sulle valli dell’Agordino e sul Gruppo Cimonega e sulle antistanti Pale di San Martino. Nella parte orientale, più dolce, ripercorre un tratto dell’Alta Via n.2.

 Aspetti positivi:  percorso senza rilevanti difficoltà,  comunque da non sottovalutare, percorrenza in alta quota su verdi pascoli.  Panorama strabiliante sulle cime meridionali e orientali  delle Pale di San Martino.

Criticità = elementi da considerare:  salita molto ripida nel tratto terminale sotto la forcella d’Oltro. Sentiero delle Regade molto scivoloso e scomodo nella discesa dalle pendici del Monte Oltro.   Sconsigliata la percorrenza in caso di presenza di neve.

Campigol, Forcella e Cima d'Oltro

ripida salita a Forcella d'Oltro

Le cime che attorniano Val Canali

Panorama sull'Agordino da Forcella Oltro

Itinerario: dal parcheggio si prosegue seguendo il sentiero (strada bianca) 707. Ben presto si incrocia sulla destra il bivio per il sentiero 718b (Troi dei Todeschi) che, attraversato il greto del torrente, inizia a salire in un bel bosco di abeti  e di larici. Tralasciato il bivio per il Rifugio Treviso dopo circa un’ora si perviene al  Campigol dell’Oltro, m.1700. Si prosegue per la omonima forcella superando dopo circa 15 minuti il bivio per il sentiero delle Regade che percorreremo al ritorno.  Da questo punto in poi il sentiero diviene molto ripido la Forcella d’Oltro, vera gola angusta tra rocce incombenti, sembra appena  sopra di noi, ma è assai distante. Raggiunto il Passo, m.2094, l’orizzonte spazia  sulle Valli Agordine  e una serie senza fine di catene montuose si  distende davanti a noi.  Si prosegue calando per circa 100 metri per poi piegare a destra, sud e superare le ripide erbose pendici di Cima Oltro.

Dopo circa un’ora con modesti saliscendi e dolce salita finale si superano in diagonale i versanti orientali di Cima delle Rocchette e del Monte Feltraio.  Davanti a noi, sempre in primo piano, il maestoso gruppo del Cimonega con il Sas de Mura e il Piz de Sagron.  Arrivati al bivio con il Passo creda si abbandona il sentiero 718, alta via n.2, per  raggiungere dopo  10 minuti di erta salita il Passo delle Regade.  Qui si apre un fantastico spettacolo  Sul Sass Maor, Cila Lastei, Cima Mastorna e tutte le imponenti vette delle Pale di San Martino orientali.

Dal Passo, aggirando un paio di rocce verso est, è possibile raggiungere per  facile  ma ripida cresta erbosa, attenzione in caso di bagnato, la  piatta Cima del Monte Feltraio, m.2295, Proseguendo con circospezione sulla cresta, talora rocciosa, si può scendere abbastanza agevolmente sul versante occidentale del Sentiero delle Regade, percorrendo un erto canalone pieno di scomodi detriti.

Il primo tratto del Sentiero Regade è il più interessante: numerosi saliscendi con passaggi  a volte esposti portano vicino alle pareti rocciose ed a una sella tra il Feltraio e Cima delle Rocchette.  Alle prime contrafforti rocciose di Cima d’Oltro  si inizia a calare vistosamente lungo scomodi  e ripidi  canaloni  detritici. Questa percorrenza  assai scomoda e che richiede  molta attenzione dura almeno 40 minuti: finalmente si incrocia il bivio con il Troi dei Todeschi e il resto della discesa è veramente piacevole. Veramente raccomandata una sosta per un lauto spuntino (niente servizio bar) a Malga Canali, agritur aperto anche  dal venerdì alla domenica nel periodo non estivo.

I monti del Sole nell'Agordino

Panorama da F.Oltro verso nord

Alta via n.2, sentiero 718 verso nord

Sentiero 718 verso sud con Gruppo Cimonega

Alta Via n.2, verso sud

sul sentiero 718 verso Passo cereda

Bivio Sentiero Regade Passo Cereda

nei pressi di Passo Regade

Percorso stradale:  da Trento si prende la statale 47 della Valsugana. Superato Primolano si imbocca la SS 50 del Primiero  percorrendola sino a Fiera di primiero. Qui si gira verso Tonadico e si prosegue verso il Passo Cereda. Al tornante si devia a sinistra imboccando la strada della val Canali. Al cant del gal si tiene la destra e si procede per circa un Km sino al comodo Parcheggio dopo Malga Canali. Circa 105 km da Trento.  Vedi Mappa.

+luogo quota sentiero Tempo parziale Tempo totale Note,  difficoltà, riferimenti
Parcheggio dopo Malga Canali 1302 707      
Bivio 718 b, Troi dei Todeschi 1320 718 b 0,10    
Campigol dell’Oltro 1700 718 1,00 1,10  
Bivio 718, Sentiero Regade 1780 718 0,20 1,30  
Forcella d’Oltro 2094   1,00 2,30  
Bivio per Passo delle Regade 2150 SR 1,10 3,40 Sentiero Regade
Passo delle Regade 2190   0,10 3,50  
Bivio 718, Sentiero Regade 1780   2,00 5,50  
Campigol dell’Oltro 1700 718 0,15 6,05  
Parcheggio dopo Malga Canali 1302   0,40 6,45  

profilo altimetrico sentiero Regade

Nota: i tempi di percorrenza indicati nelle tabelle sono del tutto indicativi e   si riferiscono ad una andatura media  (circa 300 - 350 metri di dislivello per ogni ora di salita, circa 500 m.  in discesa, circa 3 Km ogni ora  in pianura), non comprendono le soste e sono  relativi a condizioni  del terreno e meteorologiche  normali. Alcune quote indicate  generalmente contraddistinte da  (*), sono approssimative. Prima di intraprendere l’itinarario, specialmente fuori stagione, è bene assumere informazioni presso i Comuni e/o i rifugi circa la percorribilità dei sentieri.

Dati generali:

Grado di difficoltà dei sentieri:  E, escursionistico il s.718, EE qualche breve tratto del Sentiero Regade .

Segnaletica:  sufficiente.

Località di Partenza:  Parcheggio  nei pressi Malga Canali

Punto di partenza:  il medesimo.

Punto di arrivo:  il medesimo, percorso ad anello.

quota massima: m. 2295, Monte Feltraio

Dislivello in salita: m. 1260 circa, incluse le risalite.

Lunghezza percorso:  Km 13,2

Tempi di Percorrenza: ore 6,45  

Punti di appoggio intermedi

Numeri di Segnavia: 707, 718b, 718, sent Regade, 718b, 718, 707.

Periodo consigliato:  metà  giugno – metà  ottobre.

Vie per il rientro anticipato a valle:  -

Cartografia: Editrice la Giralpina, Foglio n.6 “Pale di San Martino, Cimonega, Vette” scala 1/25000.

Informazioni turistiche: Azienda per il Turismo del Primiero, tel. 0439768867,

Trasporti pubblici: Trentino Trasporti, tel.0461821000

Sass Maor e le Pale meridionali da P.Regade

Pale di san Martino da sent.Regade

Sulla vetta del Monte Feltraio

Panorama su Agordino da Feltraio

Sas de Mura e Piz di Sagron

Sul sentiero delle Regade

Lunga scomoda discesa verso Campigol d'Oltro




Visualizza Anello Cima Oltro Passo Regade in una mappa di

Meteo