Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Punta della Sciabola - Seeblspitze, Alpi Sarentine, Alto Adige

Ultimo aggiornamento: 07/01/2012

Punta della Sciabola - Seeblspitze, Alpi Sarentine, Alto Adige

Bella escursione con sci e ciaspole in una valle selvaggia.

Seeblspitze: partenza da Maso Wink, Rio Bianco

Interessante, abbastanza facile escursione  con sci e racchette da neve a Punta della Sciabola o Seeblspitze nella parte nord occidentale dei Monti Sarentini, Alto Adige. Il dislivello è inferiore ai mille metri e lo sviluppo abbastanza lungo. Si percorre con partenza da  Weissenbach Rio Bianco la Valle di Sottomonte risalendo la

Seeblspitze,lungo la Unterbergtal

cima dal versante ovest. Necessita di neve assestata specialmente nel tratto vicino alle malghe. In caso di tempo non favorevole o di necessità di accorciare il percorso si può puntare sulla più vicina Seebitz, piatta cima di circa 2300 metri che si trova sulla dorsale delle Seeblspitze più verso nord est.

Verso Ebenberghuette

Itinerario: dal ponte dopo Rio Bianco si prende a sinistra e si pecorre  un tratto di syrada sin nei pressi del maso Wink,  se l’innevamento è buono si può partire direttamente dal ponte.   Per una comoda forestale si risale in direzione nord  in moderata pendenza una stretta valle. Dopo circa 30 minuti  si arriva ad una piana dove si trovano alcune malghe e dove la valle si biforca a  “t”: a sinistra  sud ovest inizia la Unterbergtal, nostro itinerario, a destra , nord est la Oberbergtal che

Alpler Alm verso Grubenkopf

risale verso il Weisshorn.  Imboccata la forestale in direzione di sinistra si procede a lungo con minima pendenza oltrepassando dopo  40 minuti le  case Winklerwies e dopo altri minuti la Taserklapf, m.1825. Il tratto appena percorso è potenzialmente pericoloso per le scariche, anche di immani proporzioni, che possono scendere dal versante nord ovest  della valle dai fianchi meriduinali della Unterberg.

Seeblspitze, salita dopo la Taserklapf

Alla Taserklapf  l’itinerario piega decisamente a sinistra, est sud-est  iniziando a risalire i  medi pendii   nord occidentali della Punta della Sciabola. Ad un certo punto si nota sopra un dosso in alto sulla destra una croce con tre bracci. Si continua a guadagnare quota superando un paio di  piccoli baiti in legno, sovente sepolti dalla neve.  Dopo circa  50 minuti di ripida ascesa si raggiunge finalmente un grande pianoro delimitato a sud ovest dal grande circo  formato dalla catena di Punta Alpetta e Grubenkopf. Risalendo con dolce pendenza  finalmente in direzione est si iniziano a intravedere  i rilievi che formano la dorsale con la Seeblspitze a destra della quale c’è un'altra vetta meno affilata e più rotondeggiante con in cima una croce. Ci si dirige nella sella tra le due cime e poi depositati gli sci si procede a sinistra nord per la facile cresta della Punta della Sciabola. Circa tre ore dalla partenza.

Discesa: lungo l'itinerario di salita

Percorso Stradale:  da Bolzano  si prende la statale  508 per Sarentino e da qui si prosegue in direzione Passo Pennes sino a Weissenbach, Rio Bianco, circa 45 KM.  Qui si gira a sinistra  in prossimità del ponte e, neve permettendo, si raggiunge Maso  Wink. Vedi Mappa.

Valanga di fondo nella Unterbergtal

La sabbia del deserto tinge le nevi della Unterbergtal

Dalla Taserklapf svolta a sud est

Imbocco facoltativo piccola valletta

Seeblspitze traccia finale

affilata cresta per la Punta con Croce, m2343

Passaggio delicato in cresta verso la croce

 Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Punta della Sciabola, Seeblspitze, m.2331
Valle principale: Val Sarentino
Gruppo Montuoso: Monti Sarentini
Paese di partenza: Weissenbach, Rio Bianco
località di parcheggio: Maso Wink, m.1442.
condizioni viabilità accesso: normalmente buone. 
condizioni di parcheggio: molto limitate al maso, normali vicino al ponte
quota partenza: 1442 m. o 1342 se partenza dal ponte
quota arrivo: m.2331. (2343 se punta con croce)
dislivello salita: 889 metri o 990se partenza dal ponte
dislivello discesa: come salita
quota massima: m.2331 (2343 se si sale punta a sud ovest con croce)
esposizione prevalente: sud est, nord est, nord
distanza: Km 7,9 solo andata
tempo medio di salita: ore  3 
difficoltà sciistiche: MS
difficoltà alpinistiche: assenti
punti critici per slavine Valle di accesso alle malghe subito dopo  Rosellalm.
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura  da sci alpinismo 
periodo effettuazione Dicembre  - aprile.
adatto a ciaspole ? si
varianti in discesa: -
problemi di orientamento: nella parte alta bisogna individuare bene la cima
Cartine: Kompass foglio 056, Monti Sarentini
info turistiche: Associazione Turistica Sarentino, 0471 623091
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
destinazioni vicine:  Da Pennes Cima di Giogobello, Cima Sulz, Montaccio di Pennes
punti appoggio intermedi: -

Punta della Sciabola da nord ovest

Alpler Alm e Punta della Sciabola

La croce nella punta nord ovest, quota 2343

veduta verso il Tribulaum di Fleres

Sarner Weisshorn e Groeller Spitze da Seeblspitze

Note: i percorsi e le mappe  tracciate  sono del tutto indicativi. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.




Visualizza Punta della Sciabola in una mappa di dimensioni maggiori