Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Pala delle Buse e Cima Fregasoga da Val Cadino

Ultimo aggiornamento: 13/02/2013

Pala delle Buse e Cima Fregasoga da Val Cadino.

Escursione scialpinistica nel Gruppo del Lagorai occidentale

Itinerario  scialpinistico  di medio-alta difficoltà, dislivello circa 1250 metri.  E’ un itinerario non  molto frequentato che presuppone una certa capacità di orientamento e di valutazione per scegliere la traccia più sicura nella parte fuori dal bosco in  condizioni di neve non perfettamente assestata. I primi 450 metri di dislivello si superano su comoda forestale, segue poi un lungo e abbastanza ripido tratto nel bosco abbastanza fitto, ma comunque abbastanza  ben sciabile.  Ultimo tratto con pendenze sostenute in campo aperto. La traversata da Pala delle Buse a Cima Fregasoga  si svolge su cresta a tratti affilata, di media difficoltà con tratti abbastanza esposti.

Itinerario Dal Pomte delle Stue la provinciale del Manghen è chiusa. Si risale  sino al Km 29,6 a quota 1450 circa dove si imbocca  sulla destra la più bassa delle forestali (indicazione Malga Valletta Alta, Passo Fregasoga), circa 35 minuti dalla partenza. Ben presto si arriva alla Fornasa che si lascia sulla sinistra. Si procede per la forestale superando la seminascosta Malga Valletta Bassa e ignorando un bivio sulla sinistra a quota 1640. La forestale si avvicina ad un torrente e a quota 1705 in prossimitàdi una  ripida valletta con bosco rado sul lato opposto del torrente,  si attraversa il corso d’acqua spostandosi sulla sinistra idrografica in direzione ovest (sulla cartina Kompass questa zona è denominata Slavazi). Attraversato il torrente si nota un'altra strada forestale che termina proprio lì , in corrispondenza di un capanno pensile di caccia. Si sale ora a lungo un bosco abbastanza fitto su un terreno a pendenza sostenuta, mantenendosi lungo una traccia ideale contrassegnata da segnali bianco neri sui tronchi degli abeti.  A quota 2150 circa siamo in campo aperto e sopra di noi si nota la lunga dorsale che congiunge il Cimon del Tres alla Pala delle Buse. Si punta dritto al punto più alto (pala delle Buse) scegliendo la traccia più sicura (meglio stare su un costolone  con strette zete evitando i valloncelli sovente carichi di cumuli o lastroni). Quest'ultimo tratto è assai ripido  e per orientarsi si può tenere come riferimento una serie di tabelle riportanti la scritta “bandita di caccia”. Si raggiunge così la piccola croce della Pala delle Buse, m.2410. Si prosegue ora in direzione sud lungo una cresta  dapprima pianeggiante e poi  con  ripida ma breve  discesa sino ad una sella a quota 2378. Da qui si riprende a salire dapprima con percorso abbastanza ripido, poi con minore pendenza si effettua un delicato traverso che ci porta sulla punta settentrionale di Cima Fregasoga. Ancora pochi metri quasi  pianeggianti   e si raggiunge  finalmente  la panoramica  e piatta  cima.

La traversata  della dorsale in se non presenta difficoltà  rilevanti, tuttavia in certe condizioni di neve  possono essere indispensabili i ramponi. Discesa come itinerario di salita

Discesa: in caso di neve assestata bellissima variante   diretta  dai ripidi canaloni dall’anticima nord di Cima Fregasoga, diversamente si ritorna alla pala delle Buse e si scende per la via di salita  sino al Capanno dei Cacciatori. Qui è possibile prendere  la forestale di sinistra che, scendendo sulla sinistra orografica del Rio Valletta, ci porta sulla provinciale a quota 1370 circa. (questa forestale è forse migliore come via di salita in quanto evita l'attraversamento del torrente)

Percorso Stradale:  Da Trento si  prende la statale del brennero o l’autostrada sino ad Egna-Ora. Qui si imbocca la statale per la Val di Fiemme e Fassa sino al Bivio Per Molina di Fiemme. Da qui si prende la provinciale 31 del Passo Manghen sino al Ponte delle Stue. Circa 75 Km da Trento. Vedi mappa.

La cresta finale per la Cima Fregasoga

Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Pala delle Buse e Cima Fregasoga da Val Cadino
Valle principale: Val di Fiemme, Val Cadino
Gruppo Montuoso: Lagorai Occidentale
Paese di partenza: Molina di Fiemme
località di parcheggio: Ponte delle Stue, m.1240.
condizioni viabilità accesso: buone 
condizioni di parcheggio: abbastanza buone
quota partenza: 1240 metri.
quota arrivo: 2452 m..
dislivello salita: 1280 metri. (inclusa risalita a Pala delle Buse)
dislivello discesa: 1280 m.
quota massima: m.2452
esposizione prevalente: nord, nord est, est.  
tempo medio di salita: 4 ore. 
difficoltà sciistiche: BS
difficoltà alpinistiche: basse in cresta.
punti critici per slavine Fianco est  da quota 2200  in su
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura sci alpinismo  + ramponi in caso di neve ghiacciata
periodo effettuazione Dicembre – fine marzo
adatto a ciaspole ? Non  molto.
varianti in discesa: discesa diretta  da anticima nord di Cima Fregasoga, solo con neve assestata.
   
Cartine: Kompass foglio 626, Lagorai – Cima d’Asta. 1/25000.
info turistiche: Azienda per il Turismo Val di Fiemme . Tel 0462241111
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
   
punti appoggio intermedi: -

Note: la mappa tracciata è del tutto indicativa. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.

Valletta da risalire dopo guado del rio

Ripida valletta dopo abbandono forestale

Il tracciato fuori dal bosco

Cima Fragasoga, Cima Fragasoga

Il pendio di mezzo rappresenta la via di salita e discesa quando la neve è del tutto assestata.

Il riipido fianco est di Pala delle Buse

La Dorsale verso Cimon del Tres

Le due punte di Cima Fregasoga

da Pala delle Buse verso nord ovest

Panorama verso Cima d'Asta

La cresta della Pala delle Buse

La accidentata dorsale da Cima Fregasoga




Visualizza Cima Fregasoga da nord in una mappa di dimensioni maggiori

Meteo