Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Monte Mulaz, escursione scialpinistica.

Ultimo aggiornamento: 20/02/2013

Monte Mulaz.

Bellissima escursione scialpinistica.nelle Pale di san Martino

Entusiasmante, abbastanza impegnativa e ripida  escursione per scialpinismo a Monte Mulaz nella estremità settentrionale delle Pale di San Martino. Periodo migliore effettuazione   da inizio primavera.  Partenza dalla Val Venegia e  salita per il ripido vallone che dal Campigol della Vezzana  porta al Passo Mulaz. Consigliabili i ramponi in caso di neve ghiacciata.  Bellissima e molto lunga la discesa  sino a Falcade per la Val di Focobon. Anche la discesa per la via di salita offre  pendii molto sostenuti sino all’intersecazione della forestale di Val Venegia. Tutto il percorso dopo la forestale e anche la eventuale discesa per la Valle di Focobon, abbisogna di neve assestata.

Itinerario: dal parcheggio si segue la comoda e pianeggiante forestale che in direzione est passa per Malga Venegia e Malga Venegiota, dove  la forestale piega verso sud e si dirige verso il Campigol della Vezzana, m.1918. Qui si devia a sinistra, nord, e si risale in crescente pendenza il vallone, sulla sinistra del quale si inerpica  anche il sentiero estivo n.710. Si risale per circa 700 metri in dislivello questo vallone attorniato  sulla sinistra idrografica da stupende elevazioni quali  il Campanile di Val Strut, la Cima dei Bureloni, La Cima e il Campanile di Valgrande,  la Torre delle Farangole, Le Quattro Dita, La Cima di Focobon. A quota 2350 circa la pendenza diminuisce sensibilmente e un pianoro di circa 150 metri ci fa prendere fiato.  Ancora 250 metri di dislivello e si raggiunge il Passo del Mulaz, m.2619. Qui, seguendo grossomodo la via del sentiero estivo, bisogna risalire sulla sinistra l'erto pendio che sale il fianco est del Mulaz sino a quota 2750 circa. Superata una sella in prossimità di una forcella si piega decisamente a destra iniziando in piano un delicato diagonale di circa 200 metri sotto una parete rocciosa. Appena le rocce si diradano, con poche serpentine ci si sposta progressivamente sulla dorsale nord, meno inclinata. In pochi minuti e senza ulteriori difficoltà si raggiunge la cima con la famosa campana.

Discesa: lungo l'itinerario di salita o per la Valle di Focobon verso Falcade.  In tal caso si può ritornate al punto di Parcheggio  o con un taxi o risalendo con gli impianti di Falcade sino al Col Margherita (più precisamente Forcella di Pradazzo) e poi prendere  la pista numero 20 che porta al Passo di Valles.

Percorso Stradale:  Da Egna si prende per la Val di Fiemme sino a Predazzo. Qui si gira a destra verso il Passo Rolle e si procede sino al bivio per Passo Valles, sino a Pian dei casoni dove sulla destra c’è un ampio parcheggio, a pagamento nei fine settimana o in alta stagione. Circa 55 Km dall’uscita autostradale. Vedi mappa.

Val Venegia e Pale di San Martino

Inizio Vallone per Passo Mulaz

Val Venegia verso ovest

nel pianoro intermedio vista sul Mulaz al sole

traccia da Passo Mulaz alla cima

Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Monte Mulaz, m.2511
Valle principale: Val Travignolo.
Gruppo Montuoso: Pale di San Martino
Paese di partenza: Strada statale del Passo Valles
località di parcheggio: Parcheggio Pian dei Casoni, imbocco Val Venegia
condizioni viabilità accesso: buone 
condizioni di parcheggio: buone
quota partenza: 1680 circa.
quota arrivo: 2906 m..
dislivello salita: 1226 metri.
dislivello discesa: 1226 m. (1700 per Falcade)
quota massima: m.2906
Lunghezza percorso solo andata  sino a Cima Mulaz Km 7,95.
esposizione prevalente: nord  
tempo medio di salita: 4  ore. 
difficoltà sciistiche: BS
difficoltà alpinistiche: assenti.
punti critici per slavine Canalone  sotto pianoro
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura sci alpinismo + ramponi se neve troppo dura.
periodo effettuazione febbraio – aprile
adatto a ciaspole ? Alcuni diagonali  assai impegnativi potrebbero consigliare l’utilizzo dei ramponi
varianti in discesa: -
problemi di orientamento: -
Cartine: La Giralpina, Dolomiti Fassane e Agordine, Foglio n. 7. 1/25000.
info turistiche: Azienda per il Turismo Primiero San Martino . Tel 0439768867
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
   
punti appoggio intermedi: -

Note: la mappa tracciata è del tutto indicativa. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.

Panorama su Passo Mulaz e le Pale

Risalita del Pendio prma del traverso

Sulla parte facile del traverso al Mulaz

a pochi metri dalla cima del Mulaz

La mitica campana del Mulaz

Falcade e le Dolomiti dell'Agordino

Campanili di Lastei di Focobon

Discesa per la Val di Focobon verso Falcade

Val di Focobon

la lunga valle di Focobon




Visualizza Mulaz in una mappa di dimensioni maggiori