Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Monte Croce – Lagorai Occidentale

Ultimo aggiornamento: 23/12/2011

Monte Croce – Lagorai Occidentale

Bellissimo itinerario in una delle zone più affascinanti del Lsgorai

Malga Casabolenga

Itinerario  scialpinistico  o con racchette da neve   di media  difficoltà, abbastanza lungo, circa 14 Km, e con un dislivello di circa  1060 metri.  Nella parte superiore

Monte Croce e Malga Cagnon di Sopra

necessita di neve assestata. Ambiente poco frequentato e di selvaggia bellezza.  Si oltrepassano 4 malghe  e si arriva su una dorsale ultra panoramica  che divide la Val Mattio a ovest  dalla Val Cadino a nord. Il Monte Croce, m.2490, è la più alta cima del

Alpe Cagnon con Cima Cagnon e Slimber

Lagorai occidentale. Fa parte di una catena che partendo  a  sud ovest dal Ruioch supera il Passo di Val Mattio e il Monte Baitol per  terminare a nord est con il Monte Croce.  Una diramazione a nord  verso la Val Cadino, versante di Fiemme, include le Cime Fregasoga, Pala delle Buse e Cimon del Tres.

Itinerario:  dal parcheggio si prende la comoda pianeggiante forestale  che porta il segnavia 370

Monte Croce da Passo Cadin

e con direzione costante ovest porta in circa 40 minuti alla Malga Bolenga dopo aver attraversato delle belle abetaie. Il bosco qui cede il passo ad ampi pascoli e di fronte a noi verso

Monte Croce, in vetta

ovest  l’orizzonte è chiuso dalla Cima Palù e dal  Monte Conca.  Arrivati dopo pochi minuti alla  Malga Cagnon di Sotto si abbandona il sentiero 370 e si segue sulla destra, nord, la mulattiera per Malga Cagnon di Sopra. Superati alcuni ripidi pendii in mezzo a dei lariceti finalmente si arriva in un  vastissimo pianoro dal sapore lapponico, la piana di Campio, in fondo al quale si distingue la Malga Cagnon di Sopra. (ore 1,45 dalla partenza).  Il Monte Croce  appare ora di fronte in tutta la sua magnificenza.  Dalla Malga Cagnon di Sopra si prende a destra, nord est, per il Passo Cadin e si supera un ripido tratto di bosco. Dopo circa 40 minuti si è al Passo: ora inizia il tratto più ripido, quasi 400  metri di dislivello che non concedono respiro.  Il

Piana di Campiò da Monte Croce

Monte croce rispetto al passo cadin si trova a nord ovest, la salita avviene quindi sul fianco orientale. Dopo circa un’ora si arriva in cima al Monte Croce, vetta spesso povera di manto nevoso in quanto aggredita dai venti. Davvero sorprendente il panorama a 360 gradi: dal Sassolungo al Boè, alla Marmolada, alle Pale di San Martino e a Cima d’Asta.

Discesa: lungo l'itinerario di salita oppure sul versante  sud ovest verso Passo Scalet e da qui lungo il  sentiero  estivo 407 direttamente a Malga Cagnon di Sotto.

Percorso Stradale:  Da Trento si prende la Strada statale 47 della Valsugana sino a Borgo. Qui si gira per la SP 31 del Passo Manghen e la si segue sino al Rifugio Malga Valtrighetta. Circa 57 Km da Trento.

Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Monte Croce
Valle principale: -
Gruppo Montuoso: Lagorai Occidentale
Paese di partenza: Val Calamento, strada Passo Manghen.
località di parcheggio: Rifugio Malga Valtrighetto.
condizioni viabilità accesso: informarsi sulla percorribilità 
condizioni di parcheggio: buone.
quota partenza: 1433 metri.
quota arrivo: 2490 m..
dislivello salita: 1057 metri.
dislivello discesa: 1057 m.
quota massima: m..2490
esposizione prevalente: est,  nord est, sud,  
tempo medio di salita: 3,30 ore. 
difficoltà sciistiche: MS
difficoltà alpinistiche: assenti.
punti critici per slavine Tratto dopo Malga Cagnon di sopra e specialmente la rampa finale.  
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura sci alpinismo 
periodo effettuazione Dicembre - metà aprile
adatto a ciaspole ? si
varianti in discesa: -
problemi di orientamento: prima dell’attacco per Cima Roma, specie in caso di nebbia.
Cartine: Kompass foglio 626, Lagorai – Cima d’Asta. 1/25000.
info turistiche: Azienda per il Turismo Valsugana. Tel 0461 752393
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
   
punti appoggio intermedi: -

Traccia Malga Cagnon Monte Croce

Note: la mappa tracciata è del tutto indicativa. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.




Visualizza Monte Croce in una mappa di