Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Marmolada, Punta Penia, Escursione di scialpinismo.

Ultimo aggiornamento: 27/05/2012

Marmolada, Punta Penia, Escursione di scialpinismo.

Con gli sci sulla vetta più alta delle Dolomiti

Punta Penia e la via di accesso

Grande, classica, impegnativa  escursione  per scialpinismo,  a Punta Penia sulla Marmolada,  regina delle Dolomiti, dislivello circa 1300 metri. La partenza è dal Lago di Fedaia, Val di Fassa, in direzione del Rifugio Pian dei Fiacconi. L’esposizione a settentrione  unitamente  alla quota garantisce un manto nevoso quasi sempre ottimale e una stagionalità  per l’effettuazione assai ampia, da novembre a fine maggio. Da evitare assolutamente in caso di neve non perfettamente assestata data la

Inizio canalone per parete nord di Punta Penia

ripidezza del canalone di fronte alla parete nord. Panorama impagabile lungo la salita e dalla cima.

Itinerario:  dal parcheggio si risale a fianco della pista, tagliando a piacere per i pendii, sino ad centinaio di metri dal  Rifugio Pian dei Fiacconi (sin qui in stagione anche con la cestovia). Da qui  si piega a destra, ovest, superando in falsopiano alcuni avvallamenti e procedendo in direzione del sentiero estivo per la Forcella Marmolada.  Superato il primo sperone di roccia sulla sinistra ci si immette nel canalone che in direzione sud, sinistra, risale con pendenza via via crescente, il fianco nord di punta Penia. Man mano che si sale con ampie  svolte ci si tiene sulla destra sbucando, dopo aver superato un tratto con delle rocce affioranti ( in certi anni sono per lo più sommerse dalla

Verso il punto più ripido del canalone

neve), su di una sella a quota  2950 poco sopra Forcella Marmolada dove inizia la Ferrata di cresta Ovest. Qui si affronta un altro tratto di circa 10 metri in dislivello in forte pendenza, ma assai ampio che consente una progressione abbastanza agevole. (Nei tratti

Risalita del Canalone di fronte alla parete nord

più i ripidi in condizioni di neve gelata può essere  necessario l’uso dei ramponi).

Risalita la ripida parete il terreno diventa meno  impegnativo e con ampie svolte in direzione sud est si raggiunge la croce di vetta posizionata poche decine di metri ad est del Rifugio Capanna Penia.

Discesa: lungo l'itinerario di salita.

Percorso Stradale:  Da Egna si prende la statale per la Val di Fiemme e Fassa  sino a Canazei. Qui si prende la strada per Alba e Penia proseguendo sino oltre la diga nei pressi del parcheggio della vecchia cestovia. Circa 74 Km dall’uscita autostradale di Egna – Ora.

Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Marmolada, Punta Penia.
Valle principale: Val di Fassa.
Gruppo Montuoso: Marmolada.
Paese di partenza: Passo Fedaia.
località di parcheggio: presso cestovia Pian dei Fiacconi.
condizioni viabilità accesso: normalmente percorribile.
condizioni di parcheggio: buone.
quota partenza: Metri 2074.
quota arrivo: 3342 m.
dislivello salita: 1270 metri.
dislivello discesa: 1270 m.
quota massima: m.3342
Lunghezza percorso: -
esposizione prevalente: nord.
tempo medio di salita: 3,30.
difficoltà sciistiche: BSA  (canalone assai ripido)
difficoltà alpinistiche: -.
punti critici per slavine Percorso da fare solo in presenza di neve assestata. Evitare  di uscire dopo grosse nevicate. 
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura sci alpinismo  + ramponi e piccozza  in caso ni neve gelata.
periodo effettuazione novembre – inizio giugno
adatto a ciaspole ? no
varianti in discesa: -
problemi di orientamento: -
Cartine: Tabacco foglio 06. Scala1/25000.
info turistiche: Azienda per il Turismo Val di Fassa. Tel 0462609670
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
   
punti appoggio intermedi: Rifugio Pian dei Fiacconi

Punta Penia traccia salita centrale

Le Dolomiti di Fanes, La Mesola, le Tofane

Il ripido pendio dopo la sella

Gran Vernel e Sassolungo

Risalendo il Pendio del crinale Ovest di P.Penia

a pochi metri da Punta Penia

Catena del Padon e Lago Fedaia da Punta Penia

Note: la mappa tracciata è del tutto indicativa. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.