Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / Escursione scialpinistica a Cima Nera di Tessa, Schwarzkopf, Val Passiria, Alto Adige.

Ultimo aggiornamento: 20/04/2013

Escursione scialpinistica a Cima Nera di Tessa, Schwarzkopf, Val Passiria, Alto Adige.

Lunga mediamewnte impegnativa escursione nel Gruppo di Tessa.

Escursione  con sci alpinismo e racchette da neve, abbastanza complessa e di lungo sviluppo. Si parte da Plan – Pfelders e si risale la Falschnaltal per spostarsi poi nella valle di Lazins e aggirare la Schiferspotze o Cima Lavagna scendendo sul versante della Spronsertal sino al Lago Nero per poi risalire sino al Giogo Verde e da qui alla Cima Nera. Percorso da effettuarsi slo con condizioni di neve assestata.

Itinerario:  da Plan, Val Passiria, ci si dirige verso Zeppichl seguendo il sentiero estivo n.6 che interseca due volte una lunga forestale che porta alla Faltschnalalm, m.1871. Da qui si procede in costante direzione sud lungo la Faltschnaltal. Lo sviluppo della valle è molto lungo (tutto l'anello oltre 18 Km) e per oltre 3 Km si procede vicino al torrente con pendenza assai modesta. Superata la Punta dell'Onore (sulla nostra destra salendo) si punta decisamente a destra, ovest, mirando ad una evidente sella sulla dorsale che congiunge la Punta dell'Onore (Erenspitz) alla Cima Lavagna (Schieferspitz). Raggiunta la dorsale al Passo Faltschnaljoechl, m. 2417, si procede nuovamente verso sud spostandosi sul versante della Lazinsertal e costeggiando le pendici occidentali del Monte Lavagna e raggiungendo in media pendenza, con un delicato diagonale, lo Spronser Joch o Forcella di Sopranes, m.2581. Da qui si cala in direzione sud est per circa 150 metri di quota per poi piegare a sinistra, est, e sopravanzare il Lago Nero, lasciandolo sulla destra (tratto potenzialmente esposto al pericolo slavine). Ci si alza sulle pendici meridionali di Cima Lavagna spostandosi progressivamente a destra, sud est, sino a raggiungere il Gruenjoch (Giogo Verde), m.2705. Da qui in direzione sud, destra, per facili balze si raggiunge la bella croce di vetta della Schwarzkopf. Dalla cima siamo ritornati al Giogo Verde, da dove sarebbe possibile scendere per la Falsertal sino a Valclava. Per ritornare a Plan invece è necessario portarsi sul crinale nordorientale di Cima Lavagna, quello che per intendersi congiunge tale cima alla Punta Rossa. Per fare questo è necessario un diagonale su pendio molto ripido esposto a nord est, operazione da compiere solo con condizioni di buon assestamento del manto. Una volta sul crinale bellissima discesa lungo la Faltschnaltal. (Questo crinale rappresenta il punto di arrivo per la salita alla base ci Cima Lavagna direttamente da nord). Dalla Cima incredibile panotama sulle bellissime cime del Gruppo di tessa quali la Cima Fiammante, La Bianca Grande, il Chiogot e sulla Hochwilde e la Cima delle Anime.

Discesa: una volta sulla dorsale tra Cima Lavagna e Cima Rossa si scende per la Faltsschnaltal

Percorso StradalePercorso Stradale:  da Bolzano sud, uscita autostradale, si imbocca la  superstrada per Merano e si procede sino al bivio per la Val Passiria.  Si imbocca la  valle superando  la periferia sud est di Merano.  Si procede in direzione Passo Rombo fino a Moos dove si  gira a sinistra per la Valle di Plan. Circa 62 Km da Bolzano sud. Vedi Mappa.

Parcheggio di Plna - Pfelder

inizio parte mediana Faltschnaltal

qua e la dal torrente

verso Passo Faltschnaljoechl

Faltschnaltal e Punta dell'Onore

Faltschnaljoechl

Verso la Forcella di Sopranes

Hoehe Weisse e Lodner da Passo Sopranes

Hochwilde, Cima Altissima

Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Schwarzkopf, Cima Nera, m.2804
Valle principale: Val di Plan (Pfeldertal)
Gruppo Montuoso: Giogaia di Tessa, Texelgruppe.
Paese di partenza: Plan
località di parcheggio: Plan
condizioni viabilità accesso: buone. 
condizioni di parcheggio: Buone.
quota partenza: m.1630
quota arrivo: m.2804
dislivello salita: metri 1320 circa, incluse risalite
dislivello discesa: come salita
quota massima: m.2804
Distanza: -
esposizione prevalente: nord
tempo medio di salita: ore  4 circa.
difficoltà sciistiche: BS.
difficoltà alpinistiche: assenti.
punti critici per slavine Necesstita di neve assestata.
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura  da sci alpinismo.
periodo effettuazione dicembre -  aprile.
adatto a ciaspole ? Si.
varianti in discesa: -
problemi di orientamento: percorso abbastanza complesso..
Cartine: Kompass foglio 044, Val Passiria
info turistiche: Associazione Turistica Val Passiria, 0473 641210
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
Trasporti Pubblici: Mobilità Alto Adige
destinazioni vicine:  Kolbennspitz (Cima Clava), Schieferspitz (Monte Lavagna),  Roetenspitze (Cima Rossa)

 

Note: la mappa tracciata è del tutto indicativa. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.

Cima Bianca Grande, Hoehe Weisse

Lodner, Cima Fiammante

Lazinsertal e Hintere Seelenkogel.jpg

Spronser Joch Sassolungo e Marmolada

traccia a sud di Cima Lavagna

Aggiramento a nord del Lago Nero

Verso il Giogo Verde

Parte finale salita per Cima Nera, Schwarzkopf

Schwarzkopf, Cima Nera, In vetta.

Da Giogo verde a Crinale est di Cima Lavagna

sul crinale tra Cima Rossa e Cima Lavagna

Cima Nera da nord ovest

Discesa da crinale di Cima Lavagna

Faltschnalalm




Visualizza