Skip to main content

Home / SCIALPINISMO / scialpinismo a Croda del Becco – Seekofel – Sas dla Porta, Pragser Dolomiten, Alto Adige

Ultimo aggiornamento: 28/12/2014

scialpinismo a Croda del Becco – Seekofel – Sas dla Porta, Pragser Dolomiten, Alto Adige

Magnifica escursione  scialpinistica alla Seekofel o Croda del Becco, Sas dla Porta in ladino, la montagna che sovrasta il Pragser Wildsee, Lago di Braies. L’itinerario è  lungo ed abbastanza semplice ma prevede il superamento di un paio di punti assai impegnativi in prossimità del tratto ferrato (qui a seconda delle condizioni e dello spessore  della neve si possono mettere gli sci in spalla). Dalla cima panorama veramente superlativo sui gruppi dolomitici circostanti.

Il Lago ghiacciato di Braies e la Croda del Becco

prima parte itinerario Croda del Becco

Canalone Nord Grosser Jaufen

tratto ripido presso il Buco del Giavo

la prima parte di salita alla Seekofel per il s.03

Il tratto piano dopo contropendenza

Itinerario: dal Parcheggio  presso  il Lago di Braies si imbocca la stradina che circonda il lago ad est (quando la superfice è gelata tutti passano in mezzo al lago). Al bivio con la Val Foresta si segue il segnavia 1, sinistra. Si risale un ampio vallone in pendenza dapprima moderata e poi via via crescente. A quota 1880 circa si supera il Buco del Giavo e ci si immette in un ripido canalino, superato il quale, a quota 2030, si perdono circa 20 metri in dislivello e si affronta un tratto pianeggiante. Qui si abbandona il sentiero 1 che confluisce nel s.4 e si piega  decisamente a destra, ovest,  risalendo una serie di vallette che dopo aver intersecato il sentiero 3,  conducono alla Ofenscharte, Forcella di Sora Forno, m.2388, che sovrasta il Rifugio Biella. Qui ha inizio la parte più impegnativa dell’itinerario: siamo alla base della imponente parete sud della Croda di Becco. La si risale seguendo la traccia del sentiero estivo. A quota 2460 inizia il tratto attrezzato con pali in acciaio e  catene metalliche, piuttosto esposto. Qui  è consigliabile procedere con gli sci in spalla sino a raggiungere  quota 2570, dove la pendenza diminuisce sensibilmente. Rimessi gli sci  l’ultimo tratto ci riserva una  piacevole traversata sulla dorsale  in bassa pendenza sino a raggiungere la croce di vetta posizionata più a nord ovest. Davvero stupefacente il panorama sul Lago di Braies, sulle Tofane, Sulla Croda Rossa di Ampezzo e sulle Cime di Fanes.

Discesa: lungo l'itinerario di salita.

Lungo il Vallone del Forno

il crinale sud-est della Croda del Becco

Ofenscharte e le tre Tofane

La via di salita alla Cima della Croda del Becco

inizio tratto ripido con le catene affioranti

punto chiave della salita alla Seekofel

inizio facile tratto sommitale del Sas dla Porta

Percorso Stradale:  da Bressanone, Brixen, uscita autostradale si prende la statale della Pusteria sino a  poco dopo Monguelfo  dove si gira a destra  per la Valle di Braies.  La si percorre sino al  famoso Lago di Braies, dove grandi parcheggi a pagamento di danno la possibilità di lasciare la vettura senza problemi. Circa 58 Km dall’uscita autostradale di Bressanone.   Vedi mappa.

 Dati  salienti itinerario:

Destinazione: Croda del Becco, Seekofel, Sas dla Porta.
Valle principale: Val Pusteria
Gruppo Montuoso: Dolomiti di Btraies.
Paese di partenza: Lago di Braies.
località di parcheggio: Lago di Braies, m.1490
condizioni viabilità accesso: necessari  pneumatici invernali. 
condizioni di parcheggio: buone.
quota partenza: m.1490
quota arrivo: m.2810.
dislivello salita: metri 1320
dislivello discesa: come salita.
quota massima: m.2810.
Distanza: Km 6,6, solo andata.
esposizione prevalente: nord e poi sud.
tempo medio di salita: ore  4 – 4,30.
difficoltà sciistiche: BSA
difficoltà alpinistiche: medie nel tratto attrezzato.
punti critici per slavine Necessita di neve assestata
attrezzatura  necessaria normale attrezzatura  da sci alpinismo + ramponi
periodo effettuazione marzo –aprile
adatto a ciaspole ? Prevede il superamento di  tratti assai ripidi, dove sono utili se non necessari i ramponi.
varianti in discesa: -.
problemi di orientamento: -
Cartine: Tabacco, foglio 031.  Dolomiti di Braies.
info turistiche: Associazione Turistica Villabassa. Tel.0474745136
meteo e valanghe: Meteo Bolzano    Meteotrentino. Aineva
Trasporti Pubblici: Mobilità Alto Adige
destinazioni vicine:  Grosser Jaufen, Giavo Grande.
punti appoggio intermedi: -

Note: i percorsi e le mappe  tracciate  sono del tutto indicativi. Saranno le condizioni del terreno e della neve a consigliare dopo le opportune valutazioni la via migliore da seguire. Si prega di segnalare imperfezioni ed errori al seguente indirizzo: info@veramontagna.it

Scala di difficoltà:
 MS: Medio sciatore, BS: buon sciatore, OS: ottimo sciatore;MSA: medio sciatore alpinista. Presuppone il superamento di pendii non troppo scoscesi e le difficoltà alpinistiche contenute
 BSA: le pendenze sono maggiori, possono arrivare ai 30°-35°su pendii a volte esposti, talvolta  può essere necessario l'uso di corda piccozza ramponi per attraversare ghiacciai, canalini o creste esposte.
 OSA: accentuazione delle pendenze sino ai 40°, 45°, difficoltà alpinistiche sostenute.

Panorama verso Fanes da Seekofel

in vista della Croce di Vetta della Sseekofel

Il Lago di Braies e a Val Pusteria

Panorama su Hohe Gaisl a dx e 3 Cime Lavaredo

Croda Rossa d'Ampezzo, Piz Popena e Cristallo

La croce sulla Croda di Becco

Dalla Croda di Becco verso sud



Meteo