Skip to main content

Home / PRODOTTI TIPICI / Frutti, ortaggi, cereali e legumi

Ultimo aggiornamento: 10/05/2010

Frutti, ortaggi, cereali e legumi

giochi di luce a Canzolino

Anche per le specie vegetali i produttori del Trentino hanno dovuto fare una scelta di qualità legata anche alla natura del territorio che non presenta enormi superfici destinate alla coltivazione.

La coltura regina è senza dubbio la mela che ha conosciuto una diffusione particolarmente intensa nella Val di Non. Nel basso Sarca si coltivano prugne e susine, a quote superiori ha preso piede la produzione dei piccoli frutti, vere e proprie prelibatezze  il cui utilizzo oltre il consumo fresco si è sempre più diffuso nella gelateria e pasticceria.

Per gli ortaggi un discorso a parte merita la Val di Gresta  i cui abitanti hanno saputo valorizzare i benefici di un clima particolare legato al bacino del Garda.

 

Tipo prodotto Luogo di produzione e provenienza Note e caratteristiche
Mele della Valle  di Non Valle di Non le specie più conosciute sono la Golden Delicious, la Red Delicious e la Renetta del Canada tutte D:O:P:. Altre varietà che si stanno affermando: Gala, Fuji. Tra le varietà antiche: Napoleon, Champagne, Bella di Bosco, Palmandor, Gravenstein
ortaggi  della Val di Gresta Val di Gresta la caratteristica del territorio,  ad una quota tra i 250 e 1400 metri e l’esposizione a mezzogiorno  hanno consentito la coltivazione di ortaggi seguendo i metodi della produzione integrata e biologica. In particolare si trovano  patate di montagna, carote, fagiolini, sedano rapa, zucchine, cavoli cappucci,cetrioli, radicchio,  cavolfiori,  porri, cipolle, cicorie, lattughe, verze
Marroni di Castione Vallagarina, Monte Baldo La produzione di Marroni di Castione è limitata ma di elevata qualità. Proviene infatti da 2500 piante, alcune delle quali con 300 anni d'età, trattate  in modo biologico. Ogni pianta "dona" circa 20  kg di frutti l'anno.
Kiwi del Basso Sarca Piana di Arco e Basso Sarca La coltivazione del kiwi è tipica di zone più calde, ma grazie alla vicinanza del Lago di Garda in questa zona la coltura si è ben inserita così da produrre frutti assai saporiti e ricercati dai consumatori
Broccolo di Torbole e Santa Massenza Valle del Sarca e Alto Garda  Il Broccolo di Torbole costituisce una specie a sé: col tempo perse alcune sue caratteristiche e ne acquisì di nuove,  affinando il suo saporee gusto.
Noci del Bleggio Valli Giudicarie   Dimensioni piccole, forma irregolare, guscio gracile per delle noci, gheriglio facile da asportare, sapore dolce: queste le principali caratteristiche di questo frutto  raccolto ed essiccato manualmente sui graticci delle soffitte.
Susina di Dro Basso Sarca, Valle dei Laghi, Alto Garda Dal sapore dolce e acidulo, assai vario.. Al colore violaceo ed alla polpa soda si unisce  una forte  presenza di vitamine.
Asparago di Zambana Piana Rotaliana L'Asparago di Zambana è un asparago completamente bianco che denota delicatezza di sapore, tenerezza e assenza di fibre.
piccoli frutti di bosco  Valle dei Mocheni, Valsugana e altre vallate del Trentino  i frutti di bosco trovano in Trentino il terreno,  ed il clima ideale. Nelle zone a ridosso del Lagorai  centenaria è la  tradizione nella raccolta dei frutti di bosco spontanei quali  fragole estive, more fragoline, mirtillo, uva spina,  lamponi.
mais spin della Valsugana Valsugana Il Mais Spin è una specie coltivata per la produzione esclusiva di farina da polenta, originaria della Valsugana, ha un colore arancione vivo.
farina gialla di Storo Valle del Chiese Simbolo della Valle del Chiese, questa farina si distingue per la varietà di mais da cui si ottiene, il grano “Marano”,  dai chicchi, dal particolare colore rosso.