Skip to main content

Home / ALTO ADIGE / AMBITI TURISTICI / Valle Isarco / Gruppo Plose Sass de Putia

Ultimo aggiornamento: 04/01/2011

Gruppo Plose Sass de Putia

Cime, Rifugi, itinerari, traversate, vie di accesso

Sas de Putia sud

Costituiscono il confine occidentale delle Dolomiti, ad eccezione dell'isolato Gruppo di Brenta in Trentino, sono delimitati ad ovest dalla Valle dell'Isarco; a sud la linea di separazione dal Gruppo delle Odle è costituita dalla strada che da Sant'Andrea, sopra Bressanone, risale la Val di Eores sino all'omonimo passo e da qui prosegue sino al Passo delle Erbe, ai Bagni di Antermoia e a Pieve di Marebbe.

 La  Val di Luson circoscrive la Plose a nord e nord est, separando questo gruppo dal Sass de Putia. La Val di Longiarù  laterale della Val Badia,

La Plose

delimita il Putia verso est. Il gruppo della Plose, caratterizzato da rocce scistose e sfaldate, non ha rilievi consistenti ed è ricoperto di vegetazione sino ai punti più elevati. L'assenza di  forti asperità  favorisce la percorribilità di tanti sentieri immersi nel verde  caratterizzati dall'assenza di tratti difficili o attrezzati.

In senso stretto il Gruppo della Plose è costituito  da diverse elevazioni: a nord  si trova la Plose Piccola o Kleine Plose, un pò più a sud il Telegraph  o Telegrafo, ad ovest lo Schoenjoch o Giogobello. A sud est del Telegrafo vi sono le cime più alte del gruppo che separano la Hinterlusental dalle Aferer Geissler, esse sono: Kleine Pfannspitze o Monte Fana Piccola, Grosse Pfannspitze o Monte Fana Grande,  Kleine Gabler o Monte Forca piccola, Grosse Gabler o Monte Forca Grande, m.2576, massima elevazione del Gruppo Plose. Completano il quadro le due punte nordorientali: Mitterberg o mOnte di Mezzo e Karberg o MOnte Quaira.

A nord est della Plose  una estesa  catena di monti, a forma di arco, separa la lunghissima Valle di Luson dalla Val Badia e dalla Pusteria a nord. Partendo dall'Alpe di Rodengo  o Rodeneck  la catena prende forma con le alture dell'Alpe di Luson che danno inizio  ad una massiccia dorsale  con pendii dolci verso sud ovest e più marcati verso la Val Pusteria e la Val Badia. A nord si trova la Cima Lasta o Astjoch, seguono il Monte Campiglio o Campill, il Col di San Giacomono o  Jakobskopf e il Col de Ciasota, il Giogo di Colletto o Glittner Joch con il Lago di Rina o Glittnersee, il Col  dal Le.  Diviso da questo dal Passo di Luson si trova il Monte Muro o Maurerberg le cui pendici finalmente degradano verso il Passo delle Erbe o   Wuerzjoch. La conformazioe priva di grosse asperità di questa catena favorisce lo sviluppo di una notevole rete di sentieri che consentono il suo attraversamento in quota senza problemi di sorta. Anche dal punto di vista sci-escursionistico questi monti rappresentano delle mete frequentate soprattutto in inverno.

Alta via G Messner

La via di Accesso più immediata per la Plose è costituita dagli impianti di risalita che partono da Bressanone o dalla strada che risale la Val di Eores. Anche la Val di Luson offre da nord degli interessanti itinerari di Accesso. Il Gruppo del Putia comprende anche le Odle di Eores (Aferer Geisler) e insieme al Puez e alle Odle è inserito nel Parco Naturale Odle Puez. I punti di accesso migliori da sud est per la Val di Funes sino a Malga Zannes,  da nord la strada del Passo delle Erbe (Wuerzjoch), da ovest  per Longiarù sino a località Seres e risalendo la Valle dei Molini.

 L'elevazione principale è data dall'isolato Sass di Putia, m.2874, Il Sass de Cuncan, m.2607, il Monte Confin.  L'alta Via delle Dolomiti n.2, vie "delle Leggende", contraddistinta  da un segnale triangolare dal bordo rosso e bianco internamente con inserito il numero "2" attraversa i gruppi Plose e Putia passando dal Rifugio Città di Bressanone alla Plose al Rifugio  Genova al Passo Poma, tempo circa 5,30. Un impegnativa via  attrezzata in cresta lungo le Odle di Eores è stata dedicata a Guenther Messner (Alta Via G.Messner). Un sentiero parallelo più a nord, il G. Messner Steig, funge da collegamento  tra la strada del Passo Rodella (o di Eores) dal Ponte Russis, m.1735, alla Forcella di Putia (Peitlerscharte).

Cime, rifugi, itinerari, traversate, vie di accesso.

Rifugi Gruppi Plose  Putia Odle di Eores Cime Principali raggiungibili con difficoltà varia, itinerari, traversate località di partenza, sentieri
 Rifugio Genova, (Schlueter Huette) m.2297. tel.0472/840132  Aperto da fine giugno a fine settembre. Gruppo Putia Odle di Eores, passo Poma Ascensioni: Sass de Putia, m.2847, per sentiero in parte attrezzato, ore 1,45.
 Sass de Cuncan, m.2607, sentiero G.Messner che attraversa le Odle di Eores, attrezzato  e per esperti, ore 1.
 Monte Confin, m.2625 sempre con sentiero GM, ore 1,30  Monte Tullo, m.2652.
 Itinerari e traversate: al Rifugio Plose, Città di Bressanone, m.2447, per s. 4 (alta via n.2), ore 4;
  al Rifugio Malga Brogles, m.2045, s.35 ore 2,40.
 Al Rifugio Firenze in Cisles, m.2039, per  la Forcella della Roa, s.3, ore 3.
 Al Rifugio Firenze per la Forcella del Munt de l?Ega, s. 3 e 13, ore 3.
 Al Rifugio del Puez, m.2475, per s.3 e 2 (Alta Via n.2), ore 4 circa.
 Al Rifugio Sass de La Putia, m.2020, per s. 4 e 8, ore 2 circa, (scorciatoia per s. 8 a).
 Ad Antermoia (Untermoi),m 1514, per s.35, ore 3 c.a
Da Santa Magdalena di Funes strada per Malga Zennes e poi s.33, ore 1,45. Da Longiarù (Campill) per Malga  Seres, s.4, or 2,30 circa
Rifugio Città di Bressanone alla Plose, m.2447. Cima  Plose. Tel.0472/521333. Aperto tutto l'anno.  Itinerari e traversate: Al Rifugio Genova, Alta Via n.2, ore 3,45 circa.
 Al Rifugio Sass de Putia, al Passo delle Erbe s.4 e 8, ore 2,30.
 Al Monte Fana Grande, m.2545, per la Forcella di Fana, ore 0,40. 
 Monte Forca Grande, ore 1 circa
Accessibile con impianti a fune da Bressanone sino a Valcroce, m.2023, di qui, altro impianto o a piedi per s.7, ore 1 circa.  Altre vie di accesso da Luson per s.3, ore 4 circa. Dal Passo delle Erbe, ore 3 circa.
Albergo Alpino Passo delle Erbe, (Utia de Boerz) m.2004. Passo delle Erbe. Tel.0474 52 00 66. Itinerari e traversate: al Rifugio Genova per s.8 e 4, oppure 8a e 4, ore 2,30 circa.
 Al Rifugio alla Plose, ore 3, circa.
Raggiungibile per strada del passo delle Erbe
Rifugio Prato Croce (Kreuzwiesenalm) m.1924, Alpe di Luson.  Tel 0472 413 714 .  info@kreuzwiesenalm.com Itinerari e traversate: al Giogo d'Asta (Astjoch) in circa 30 minuti, eventuale prolungamento sino al lago Tschurpwaldsee.
 Al Monte Campiglio (Campil) per il Passo di San Giacomo.
 Al rifugio  Turnaretsch-Huette, (Val da Lè) m.2030, via Lago e Passo del Colletto (Glittersee), per s.2,4,10, ore  2 circa
Da Luson auto fino al parcheggio Schwaigerboden Compatsch, 1700 m, passando da Flitt. Salire lungo il sentiero n° 2 e poi n° 2A, tempo ore 1. Dalla Val Pusteria da Ellen (San Lorenzo) Parcheggio Kreuzner, s. 67/B fino alla Astalm, diramazione Prato della Croce  2°, 1 ora e 40 minuti
Rifugio Val da Lè (Turnaretsch-Huette), m.2030, Alpe di Luson, Col di Lè. Tel. 0474 501 236.  info@turnaretscherhuette.it Aperto da  maggio ad ottobre  Itinerari e traversate: Al  Rifigio Prato Croce, s.10, 4, 2, ore 2.  Al lago del Colletto e di Rina (Glitternseen), s.10, ore 0,30 Da Luson , per s,13, ore 2,45. Da Antermoia al Passo di Luson, s.20b, ore 1,30. Da Passo delle Erbe, rifugio Monte Muro - Malga Val da Lé: 2,45 ore.



Visualizza Val Badia_Val Gardena, Val di Funes in una mappa di dimensioni maggiori