Skip to main content

Ultimo aggiornamento: 21/12/2010

Alpi Venoste

In Alto Adige

Alta Via Langtaufers 1

Le Alpi Retiche orientali si trovano a cavallo del confine tra l'Alto Adige e l'Austria e prendono il nome dalla Val Venosta che le contorna a sud ed ovest oppure Oetztaler Alpen, secondo la denominazione in lingua tedesca dalla Ötztal, valle tedesca che le contorna a nord-est. Si dividono in Alpi Venoste di Levante e Alpi

Alta Via Vallelunga e Punta Gallina

Venoste di Ponente.

La montagna più alta di tutto il gruppo è la Wild Spitze (3.774 m.) al di fuori dei confini italiani, mentre la montagna del Sud Tirolo - Alto Adige (italiana) più alta è la Palla Bianca (3.736 m.), segue  la Vetta del Similaun (3610 m.), la Punta di Finale m.3524  e l 'Altissima  o Hochwilde (3.479 m.) che unisce le Alpi Venoste alle Alpi Passirie.

Per semplicità di presentazione si suddivide qui la parte italiana delle Alpi Venoste Orientali  in tre macroaree:

1) Catena della Cresta di confine che comprende il Gruppo di Cima Gallina, il nodo della Palla Bianca e il Crinale di Senale o Schnals Kamm. Sono delimitate ad occidente dal Passo di resia ed ad oriente dalla Hochwilde (Altissima) che  rappresenta il confine con le Alpi Passirie.

2) Gruppo Valbennaria - Rovina (detta anche Rabenkopf o Cima dei Corvi) che originandosi  dalle due a fianco  richiamate cime,    comprende le dorsali che in senso nord-est sud-ovest  delimitano le

Cima della Fontana e Barbadorso 2

Valli di Plavenna, Val di Planol e Val di Mazia.

3) Gruppo di Saldura Lagaun e Catena di Mastaun.   Il Gruppo di Saldura  è diviso dal nodo della Palla Bianca e dalla Punta di Oberettes dalla Forcella del Santo e dalla Val Fossalunga (Langgrubtal) nel versante di Senales. Verso sud è delimitato ad ovest dalla Val di Mazia (Matscher Tal) e ad Est dalla Val di Silandro (Schlandrauntal) che la separa dalla Catena di Mastaun. Quest'ultima ha una forma triangolare e comprende le elevazioni comprese tra la Val di  Silandro e la Val Senales. Come limite meridionale ha la Val Venosta mentre a nord  il confine è più incerto e per una buona parte è costituito dalla Lagauntal (Val di Lagaun)

Valbennaria e Palla Bianca 2

Le Alpi Venoste d'Occidente  comprendono  essenzialmente il Gruppo del Sesvenna e il Gruppo del Cavallaccio (Chavalatsch) divisi dalla Val Monastero.

Le Alpi Venoste si presentano con rilievi compatti, con altitudine quasi uniformi e pendii molto più ripidi nel nostro che non quello austriaco. Lungo la catena montuoso predominano le rocce cristalline di natura metamorfica con gneis fortemente mineralizzati. Dal monte Palla Bianca fino al massiccio del Similaun prevalgono gli micascisti che accompagnano gli gneis.