Skip to main content

Home / ALTO ADIGE / AMBITI TURISTICI / Merano e dintorni / Monti della Val d'Ultimo - Ultener Berge

Ultimo aggiornamento: 25/11/2010

Monti della Val d'Ultimo - Ultener Berge

Le dorsali cha a nord e a sud delimitano la Val d'Ultimo

La Val d'Ultimo è una lunga valle  confluente nella Val d'Adige, posta a cuscinetto tra la trentina Val di Non e la altoatesina Val Venosta. Le montagne che la circondano, qui definite Ultener Berge, non trovano una concorde collocazione tra le più diffuse teorie di classificazione  delle Alpi. La costiera a nord per alcuni rappresenta una propaggine del Gruppo dell'Ortles anche se il confine dell'omonimo parco naturale è fissato dopo l'Orecchia di Lepre e il Monte Confinale, in corrispondenza del Passo di Tarres. La costiera meridionale in italiano prende il nome di Catena delle Maddalene e segna il confine tra le due province. In tedesco viene definita Ilmenkamm dal nome della Ilmenspitze o Cima degli Olmi.

Pur non presentando vette elevate queste montagne sono costellate di piccoli laghi e rappresentano, grazie alla fitta rete di sentieri e alle numerose malghe presenti, una forte attrattiva per gli escursionisti sia in estate che in inverno.   Grandi bacini idroelettrici come il Lafo di Fontana Bianca, Il Lago Verde e il Lago di Quaira (Arzkarsee) fanno di questi monti una grandiosa  fonte di energia idroelettrica. Purtroppo scarsa è la presenza di rifugi, la qual cosa in molti casi  obbliga a prevedere itinerari con rientro a valle. A puro titolo descrittivo si dividono qui  queste montagne in due dorsali: una a nord e una a sud della valle.

Costiera  settentrionale del Gran Ladro (Hoher Dieb) e del Rahuer Buehl (Monte Scabro).

Da Passo di Tarres da ovest troviamo: Hochjoch, Hoher Dieb, m.2730, con i Kofelrastseen, Rontscher Berg, Bellstoan con il Plomboden See, Schwarzer Moarkuk con il Falkomai See, Drei-Hirten Spitz, Naturnser Hochwart o Guardia Alta, Naturnser Hochjoch o Giogo Alto. Veramente fitta la rete di sentieri  e strade forestali  che  partono dai numerosi masi d'alta quota della valle. Su questo versante le scialpinistiche più frequentate sono la salita al Gran Ladro al Muttergrub e al Peilstein lungo la Kirchbachtal. Per maggiori particolari vedere la pagina sci alpinismo in Val d'Ultimo.

Catena delle Maddalene o Ilmenkamm 

 Divide il Trentino dall'Alto Adige, la Val d'Ultimo dall'alta Val di Non. Prende il nome dalla Ilmenspitze o Cima degli Olmi. Ha una forma di esse assai allungata e  comprende in realtà un territorio esteso soprattutto in Trentino con importanti diramazioni che si sviluppano in senso nord  sud-ovest. Il limite occidentale è dato dal  Passo di Rabbi e dalla Valle di Montechiesa (Kirchbergtal), quello orientale dal Passo Palade. La prima importante elevazione partendo da ovest è la Karspitze, o Cima di Quaira, m.2752, la più elevata del gruppo. Seguono tra le altre le cime: Nebelspitze o Cima Tuatti, La Cima del Lago, la Cima Trenta o Welscherberg con i vicini Laghi di Alplaner. Più verso nord  dalla Welscherberg si diramano le cime Kachelstube, in der Stange e Breitbuehl. Dopo il Passo di Clapa, Klapfberg Joch, verso nord-est si incontrano la Cima Binasia, La Schrumm Spitze, la Cima Stuebele, la Seefeld Spitze o Cima della Siromba, con il Lago Cemiglio e Seefeldsee, la Ilmenspitz o Cima degli Olmi, la Seespitz o cima Lavazzè, La Goldlahn Spitze con il Passo di Brez. Qui la dorsale abbandona la linea di confine e piega decisamente a nord incontrando le cime Mandelspitz (Monte Ometto), la Vedetta Alta (Hochwart), la Schoengrub Spitze o Cima di Belmonte, la Grosser e la Kleiner Kornigl (Cornicolo e Cornicoletto).Dopo il Passo di castrin i due Monte Luco (Laugenspitz) segnano la fine della dorsale.

Valli di Accesso laterali, malghe, rifugi.

L'unico rifugio di questo settore, all'estermità occidentale, è il Rifugio Stella Alpina al Lagocorvo raggiungibile in modo agevole dalla Val di Rabbi. Partendo da ovest numerose sono le valli laterali che  con andamento nord-est sud-ovest risalgono la catena. La prima è la Kirchbergtal, Valle di Montechiesa. Partendo da Santa Gertrude (St. Gertrud) il sentiero 108 porta al Passo di Rabbi e al Rifugio Stella Alpina in poco più di tre ore. Più a oriente, parallela alla precedente, troviamo la Klapfberstal (Valle di Clapa): dal maso Klapwies o dalla località  Im Egg  con il sentiero 16 si risale tutta la valle sino  al Passo di Val Clapa in circa tre ore, in circa 4 ore deviando prima sul sentiero 12 si può salire a Cima Trenta.

Da St. Nikolaus la Auerbergtal (Val Monte d'Ora) sale  verso i Seefeldsee (sentiero  18 circa tre ore)  e la Seefeldalm e  Cima degli Olmi (circa 4 ore e mezzo).  Da Lesido Taisten la Val Nera o Einertal risale verso il Passo di Brez con il s. n.19 o verso il Passo  Termen de Val (Fallerjoch) in circa tre ore. Infine dal Passo Palade o Gampenjoch parte il sentiero 133 e 10 per la Cima del Monte Luco.




Visualizza Val d'Ultimo Maddalene in una mappa di dimensioni maggiori