Skip to main content

Home / ALTO ADIGE / AMBITI TURISTICI / Merano e dintorni / Gruppo di Tessa - Texelgruppe Alto Adige Sued Tirol

Ultimo aggiornamento: 10/12/2011

Giogaia di Tessa - Alpi Passirie - Alto Adige

Nel cielo sopra Merano

Laghi del Latte e Lago Lungo Spronser Seen

Il magnifico Gruppo della Giogaia di Tessa o Texelgruppe, sul cui territorio è stato istituito il Parco Naturale Gruppo di Tessa, si trova a nord della piana di Merano

Bivacco Lammer e Andelsboden Forcella de lLago

. Esso, assieme al Gurgler Kamm, o Crinale di Gurgler, propriamente fa parte delle Alpi Passirie. i suoi limiti sono segnati dalla Val Senales e dalla Val di Fosse verso ovest, dalla Val Venosta a sud, dalla Val Passiria ad est e dalla val di Pfelder e dal Passo Gelato e Val di Fosse a nord.

Questo massiccio montuoso, di dimensioni  relativamente contenute,  ha una  forma costituita da un corposo  nucleo centrale dal quale si dipartono numerose  dorsali secondarie tra le quali si incuneano  numerose piccole valli che costituiscono  nel loro insieme  diverse possibilità di accesso alle zone alte. Si divide in tre sottogruppi: Gruppo di Cima Fiammante o Lodner, Gruppo del Monte Rosso o Roteck, Gruppo del Cigat o Tschigot.

Blasiuszeiger e Lafaistal

Il Sottogruppo della Cima Fiammante o Lodner, m.3228   costituisce l'anima centrale della Giogaia di Tessa ed ha come limiti il Passo Gelato a nord e il Passo di Lazins a sud. Degne di nota in questo sottogruppo sono la Bellissima Hohe Weisse, m. 3278 e la vicina Kleine Weisse.

Il Sottogruppo dello Tschigot o  Cigot, m.2998, caratteristica cima a forma piramidale che sovrasta la Val Venosta, include   le diramazioni a nord est  che va dalla

Catena Blaulackenspitze - Texelspitze e Lago di Tabla

Erenspitze alla Sefiarspitze  sino alla Kolbenspitze, La Clava, ad est. Wuesto sottogruppo  comprende pure  le    dorsali  meridionali e centrali della zona orientale del Gruppo di Tessa, in mezzo alle quali sono incastonati come veri gioielli i Laghi di Sopranes o Spronserseen. Ne fanno parte verso la Val Venosta la Grosser Spronser Roetelspitz o Cima Rosa e il Monte Mutta. Nella parte centrale  si trovano la Schieferspitz o monte Lavagna, la Cima Nera o Scharzkopf,  la Hochwart o Punta Alta.

Catena Truebwand - Giogaia di Tessa

Il Sottogruppo  del Monte Rosso o Roteck si trova nella parte occidentale della Giogaia di Tessa. Esso è delimitato dalla val di Fosse ad ovest e dalla Valle del Rio Zielbach, alla cui testata si trova il Rifugio Cima Fiammante, ad est. La dorsale principale si snoda da sud-ovest a nord-est e include le cime: In der Wiegen o Le Cune, la Kreuzspitze, la Blaulackenspitze, m.3208, la Texelspitze o Cima di tessa, m.3318, il Roteck o Monte Rosso, m.3337, cima più elevata dell'intero gruppo, le due cime Rotwand, la

Cima Fiammante e Cima Bianca Grande

Truebwand, m.3264, la Croda Nera o Schwarze Wand.

La Giogaia di Tessa   è veramente ricca  di laghi: i più famosi sono  gli Spronser Seen  o Laghi di Sopranes. Altri laghi: Grafsee nelle vicinanze del Rifugio Petrarca a nord della Cima Grava,  Erensee a nord della Punta dell'Onore o Erenspitz, Tablander Lacke o Lago di Tabla a sud della  Lazinser Roetelspitz, Il Lago di Latte o Milchsee a nord est del Cigot, Obelsee e Faglsee nella parte nord est del Gruppo.

Dal punto di vista mineralogico notevole è la varietà delle rocce presenti: ortogneiss  presso lo Tscigot, granati nell'Alta  Valle del Lago, Seebertal, micascisti dell'Altissima.

Vie di accesso e valli di penetrazione 

Cima Grava, Bianca Grande e Cima Fiammante

Non sempre agevoli le vie di accesso a questo complesso gruppo montuoso.  In senso orario  partendo da da nord ovest la via di accesso più comune è costituita  dalla Val di Fosse o Ffossental   nella zona occidentale. Da Casera di Fuori, Vorderkaser, in circa 4 ore si raggiunge oltrepassando Maso Gelato la Stettinerhuette,

Falschnalta - Gruppo di Tessa, Val di Plan

Rifugio Petrarca o  il Rifugio Cima Fiammante in 5 ore  passando per la Forcella di Giovanni (Johannesscharte) superando alcuni tratti attrezzati.

Da nord est la Via di accesso più importante è costituita dalla Val di Pfelders e dall'omonimo capoluogo, Pfelders o Plan. Salendo lungo la Lazinsertal si possono raggiungere i Laghi di Sopranes  superando il Passo di Lazins e ritornando per la   Falschnaeltal superando  i Passi Spronserjoch e Falschnaeljoch: si percorre quindi un anello bellissimo in circa 8 ore di cammino superando un dislivello di 1400 metri.

Faltmartale Falschnaltal, Texelgruppe

Sempre dalla Val di Plan, in corrispondenza del ristoro Bergkristall si può risalire la Faltmartal e in circa tre ore raggiungere il Passo Falltmarjoch e di qui scendere alla Falser Kaser sul versante della Kalmtal.

Ancora dalla Val di Plan, frazione Innerhuett di Plata  si può risalire la Farmazontal sino alla Farmazoneralm in circa 90  minuti. Di qui un percorso di cresta, utilizzato anche dagli  sci alpinisti, consente di raggiungere la Kolbenspitze, Cima Clava.  Altro punto di partenza può essere il parcheggio della località Kratzegg, frazione di Ulfas. Da qui con il sentiero 2 si può risalire tutta la Ulfastal e in circa 4 ore guadagnare la vetta  di Cima Clava. Si ritorna per la dorsale di Cima Motta, tutto il percorso

Forcella del Lago e Bivacco Lammer

ad anello in circa 7 ore superando un dislivello di 1420 metri.

Dalla Val Passiria, settore est, una importante valle di penetrazione del Gruppo di Tessa è la  Kalmtal  e la sovrastante Falsertal. Vi si accede da San Martino di Passiria per strada sino al parcheggio di Unterwald. Una interessante meta in questa zona può essere costituita dai laghi Obersellsee e Faglsee. Un percorso ad anello  di circa 6-7 e di circa 1500 metri di dislivello consente di superare la Sattelspitze passando per i 2 laghi.

Gruen See - Lago Verde -Texelgruppe

I due laghi possono essre raggiunti anche lungo la Val di Saltusio  o Saltausertal partendo dalla località Oberoebersyt di Vermuer.  Con un percorso ad anello in circa 4 ore e mezzo si raggiunge il Lago Obersellsee e si ritorna per la cresta del monte Pfitschkopf.

Via maestra per la salita ai laghi di Sopranes è la Spronsertal. Diverse sono le possibilità di accesso. Chi non vuole o non può per incompatibilità di orari o per altri motivi servirsi dell'impianto di risalita che parte  da Dorf Tirol  può partire da Croce Tirolo, verificare possibilità parcheggio oppure servirsi dell'autobus di linea. In circa 5 ore con 1600 metri di salita si raggiunge  la Bocker Huette, La Oberkaseralm ed infine  i laghi Gruensee e Langsee. In altre tre ore si ritorna a valle. Utilizzando invece

Gruppo di tessa verso sud e Val Venosta

  la cabinovia da Dorf Tirol  si può fare in  circa 7 ore  un percorso circolare sempre con destinazoione Gruen See e ritorno dalla Forcella dei Tauri e dalla dorsale del Monte Muta.

Sul versante della Val Venosta le pareti sono assai ripide e solo pochi passaggi consentono di superare la barriera costituita dalla Catena dello Tschigot. Qui è assolutamente conveniente per risparmiare fatica avvalersi della storica cestovia  che da vellau porta nei pressi della Leiteralm, m.1522. Di qui transita l'Alta Via di

Gruppo Tessa da Gran Ladro

Merano,  la quale con un percorso in quota assai panoramico, ma senza  eccessive difficoltà, articolato in più tappe, descrive il giro a tutto il Gruppo di Tessa, valicando il Passo del Ghiaccio dove si trova il Rifugio Petrarca.

Sempre dalla Leiteralm si può fare una escursione giornaliera ad anello ai magnifici laghi di Sopranes raggiungendo la Forcella dei Tauri e calando alla Oberkaseralm. Si prosegue per il Lago verde, il Lago Lungo e poco, prima del  Lago del Latte  deviare a sud per il Valico (Hochgangschartl), m.2441. Con un percorso attrezzato si raggiunge il Rifugio Casa del Valico, Hochganghaus e di nuovo la Leiteralm. Durata circa 6-7 ore, diislivello 1200 metri.

Sul versante meridionale del gruppo, tra il Rifugio del Valico e il Rifugio Cima Fiammante (Lodnerhuette) corre l' Alta Via Franz Huber, assai impegnativa e con tratti

Gruppo Tessa da Monte Catino

attrezzati per una durata di circa 4 ore esclusi i tempi per andare e tornare dai rifugi.

Da sud-ovest  vi è la classica via di accesso al Rifugio Cima Fiammante che risale la Val di Tel o Zieltal, partendo dal parcheggio di Birkenwald, m.950, arrivando dapprima al Rifugio Nassereto (Nassereihuette)  e poi in 4,30 ore complessive al rifugio superiore. Utilizzando il nuovo impianto di risalita da Parcines a Giggelberg si riduce di 800 metri il dislivello e di circa una ora i tempi di percorrenza.

Da ovest, l'unica possibilità di accesso, per coloro che amano i percorsi solitari impervi e faticosi, vi è la  risalita da Vernazza di Sopra, Obervernatschhof al Passo di Cenge (Ginggljoch), m. 2938, passando per la Obere Mairalm. Dal Passo  lunga discesa per il Rifugio Cima Fiammante. Tempo percorrenza almeno 5 ore - 5 ore e mezza.

Rifugi del Gruppo di Tessa:

Riugio Cima Fiammante o Lodnerhuette

Rifugio Casa del Valico o  Hochganghaus

Rifugio Oberkaser

Rifugio Bocker




Visualizza Giogaia di Tessa in una mappa di dimensioni maggiori