Skip to main content

Home / ALTO ADIGE / AMBITI TURISTICI / Merano e dintorni

Ultimo aggiornamento: 26/11/2010

Merano e dintorni

Un paesaggio vario e multicolore

L'ambito turistico di Merano e dintorni corrisponde al paesaggio vario e multicolore che comprende la media Val d'Adige, la conca meranese, la Val Passiria, la Val d'Ultimo e la Val Senales. Questa zona dell'Alto Adige gode di un clima mite e salubre, un'isola microclimatica submediterranea nel cuore della catena alpina.

Testimonianza ne è il Parco Naturale Gruppo di Tessa, il più grande dell'Alto Adige. L'area protetta ha un dislivello di quasi 3.000 metri e si estende dalla fascia di vegetazione mediterranea fino al limite di imponenti ghiacciai. Quasi tutto il parco naturale è attraversato dalla famosa Alta Via di Merano, sentiero panoramico gira tutt'intorno al parco naturale tra i 1200 e i 2900 m di altitudine, lungo più di 100 km.

Questo ambito turistico dell'Alto Adige gode di un clima mite e salubre, un'isola microclimatica submediterranea nel cuore della catena alpina. La catena montuosa del Gruppo del Tessa, che si estende a nord-ovest di Merano con vette che superano i 3000 metri, fa da protezione alla piana e protegge dai venti freddi provenenti dal nord. Il fondovalle è ricco di culture di mele ed uva, mentre i fianchi delle vallate presentano una folta e ricca vegetazione boschiva.

La posizione soleggiata della conca meranese e delle valli limitrofe permettono piacevoli passeggiate, a piedi o in bicicletta con percorsi adatti a tutte le età davanti a cascate scroscianti e ruscelli, camminate panoramiche e gite in alta montagna.
In inverno le valli limitrofe a Merano permettono di praticare numerosi  sport invernali come lo sci alpino, lo snowboard, lo sci da fondo. Sono a disposizione 4 comprensori sciistici: la Val Senales, Merano 2000, Plan in Val Passiria e Schwemmalm in Val d'Ultimo .
La zona di Merano è ricca anche di testimonianze storiche, castelli e antiche residenze nobiliari e signorili, che testimoniamo di una Merano come una delle più ricercate stazioni climatiche dell'area linguistica tedesca ad inizio Ottocento.