Skip to main content

Home / ALTO ADIGE / AMBITI TURISTICI / Dolomiti / Val Badia / Dolomiti di Fanes Cunturines Fanis

Ultimo aggiornamento: 06/05/2010

Dolomiti di Fanes Cunturines Fanis.

Nel regno delle fiabe e leggende del mondo ladino

Piz Conturines

Siamo nel pieno cuore delle valli ladine dell'Alto Adige. Il limite occidentale  di questo gruppo montuoso, che è compreso nel Parco Naturale di di Fanes-Sennes-Braies è costituito dalla Val Badia, da La Villa  a San Casciano e poi verso sud Est dalla Val Parola al Passo di Falzarego. Di qui la Val Tramenanzes separa le Cunturines  e

Gruppo Lagazuoi e Fanis

il contiguo  Gruppo di Fanis dalle Tofane  sino a incrociare ad est la Val di Fanes.

A Nord  est la  Val Tamores separano il Gruppo di Sennes dalle Dolomiti di Braies.  Il gruppo di Fanes situato a nord ovest con pareti strapiomanti sula Val Badia presenta elevazioni  quali il Sasso delle Nove, m.2967, che si affaccia sulla Val di Spessa, un pò più ad ovest si trova Cima Dieci, m.3023, e il Sasso della Croce e  cima La Varetta, m.3055. La Valle Parom che corre da est ad ovest divide l'Alpe d Fanes dal gruppo Cunturines che prende il nome dalla cima più elevata, m.3064.

Piz Lavarella

La Taibun Spitze e il Dente Cunturines sono le Cime orientali.  Una netta cesura,  che ha come estremo meridionale la Val di Lagazuoi e come vertice  nord l'Alpe di Fanes  divise dal Col Loggia  e dal Passo Tadega, distingue l'Alpe di Fanis da Cunturines. Nelle Dolomiti di Fanis  la parte meridionale è  identificata dal Massiccio del Lagazuoi. Più a nord vi sono le Cime di Fanis, con la grande Torre di Fanis.

Torre di Fanis Sud

Il Gruppo Fanis è percorso da sud a nord dall'Alta via delle Dolomiti, n.1. In questi gruppi dolomitici assai significativa è la presenza di laghi alpini a quote elevate:  il Lago Secco, il Lago Paron, il Lago di Foppa, il Lago di Limo e il Lago Verde nelle Dolomiti di Fanes; il Lago Cunturines, m.2525 nell'omonimo gruppo, il Lago di Lagazuoi nel Gruppo Fanis. Le possibilità di accesso più agevoli sono da nord la Valle di Tamores sino al Rifugio Pederù, da est per la Valle di Fanes dal Passo Podestagno, da sud dal Passo Falzarego.

Cime, rifugi, itinerari, traversate, vie di accesso

Rifugi Dolomiti di Fanes Cunturines Fanis Cime Principali raggiungibili con difficoltà varia, itinerari, traversate località di partenza, sentieri
Rifugio LaVarella m.2042. Tel. 0474 501079 Aperto estate ed inverno. rifugio@lavarella
 Dolomiti di Fanes, presso Lago Verde
Ascensioni: Piz d'les Cunturines, m.3077, difficoltà 1° grado, ore 5 circa; Piz Parom, m.2953, ore tre circa. Sass dla Crusc, ore 3. Piz d' Lavarela, vetta NE, diff. 1° grado, ore  4,30, Itinerari e traversate: All' Ospizio Abbazia di S.Croce (Dlijia dla S.Crusc, m.2045, s.7( attrezzato in parte), ore 3. a Spessa (loc. in  Val badia raggiungibile da Pederoa) per il Passo di Fanes, s.13, ore 4. Al Rifugio Scotoni, m.1985, s.11 e s.20 (o 20b più impegnativo e lungo), ore 3 circa. Da San Vigilio di Marebbe per Rifugio Pederù, indi s.7, ore 1,45. Da La Villa per s.12, ore 4.Da San Cassiano per s.11, ore 4,30. Da Cortina a Podestagno per strada di 7 km, e poi s.10, ore 4 da Podestagno

 Rifugio Fanes  m.2060. Tel.0474 501 097. Aperto dall'inizio di giugno a metà ottobre e da metà dicembre a metà aprile.
 
  info@rifugiofanes.com

Dolomiti di Fanes, Alpe di Pices Fanes

Ascensioni: Piz d'les Cunturines, m.3077, difficoltà 1° grado, ore 5 circa; Piz Parom, m.2953, ore tre circa. Sass dla Crusc, ore 3. Piz d' Lavarela, vetta NE, diff. 1° grado, ore  4,30, Monte Castello,  sino alle trincee, m.2760, ore 3 circa. Monte Casale, ore 3,30. Monte Cavallo, m.2912, ore 4 circa. Itinerari e traversate: All' Ospizio Abbazia di S.Croce (Dlijia dla S.Crusc, m.2045, s.7( attrezzato in parte), ore 3. a Spessa (loc. in  Val badia raggiungibile da Pederoa) per il Passo di Fanes, s.13, ore 4. Al Rifugio Scotoni, m.1985, s.11 e s.20 (o 20b più impegnativo e lungo), ore 3 circa. Da San Vigilio di Marebbe per Rifugio Pederù, indi s.7, ore 1,45. Da La Villa per s.12, ore 4.Da San Cassiano per s.11, ore 4,30. Da Cortina a Podestagno per strada di 7 km, e poi s.10, ore 4 da Podestagno

Rifugio Scotoni, m. 1985. Tel 0471/847330. Plan de Lagacciò, gruppo Fanis-Lagazuòi.  Aperto estate e inverno

info@scotoni.it

Ascensioni: Cima Fanis Sud, m.2989, per la difficilw ferrata Tomaselli o per il sent attrezzato della parete nord est, ore 2 dal bivacco Dalla Chiesa. Cima Scotoni, m.2874, ore 1 dal bivacco.
 Itinerari e traversate: Al  Rifugio Fanes e Lavarela s.20 e 11, ore 3,00 . Al Bivacco Gianni della Chiesa, m.2650, alla Forc. Grande del Lagazuoi per s. 20 e 20b, ore 2  circa. Al Rifugio Valparola, per sentiero attraverso la Forcella Sellares, ore 1,45 circa.
Da San Cassiano, per strada sino ad un parcheggio a quota 1540. Di qui s. 20, ore 1 circa. Dal Rifugio Piccolo Lagazuoi, m.2752, raggiuungibile in funivia da passo Falzarego, ore 1,30
Bivacco  Gianni dalla Chiesa, m2650. Dolomiti di Cunturines, alla forcella rande del Lagazuoi, attacco della Ferrata Tomaselli. Sempre aperto Ascensioni: Cima Fanis Sud, m.2989, per la difficilw ferrata Tomaselli o per il sent attrezzato della parete nord est, ore 2 dal bivacco Dalla Chiesa. Cima Scotoni, m.2874, ore 1 dal bivacco.
 Itinerari e traversate: il bivacco costituisce il punto di transito della terza tappa del percorso Alta Via delle Dolomiti
Dal rifugio Scotoni,s.n20 e 11, ore 2, Dal Rifugio Piccolo Lagazuoi ore 1,15 , dal passo Falzarego ore 2.
Rifugio Lagazuoi, m. 2752. 0436 86 73 03. Gruppo Cunturiines-Lagazuoi, Piccolo Lagazuoi.  Sempre aperto Itinerari e traversate: al Passo  Falsarego per il Sentiero "G", che si svolge in Galleria (lampada necessaria) e in parte è attrezzato; In funivia da Passo Falzarego oppure sentiero nr. 402
Rifugio Valparola, m.2168. Tel.0436/866556. Passo di Valparola. Aperto tutto l'anno Itinerari e traversate: al rifugio Scotoni per sentiero lungo la Forcella Sellares, m,2275, ore 1,30 circa in auto al Passo di Valparola, a 2 Km dal Passo Falzarego

Torri di fanis da Forcella Depot

I tempi di percorrenza sono  del tutto indicativi e si riferiscono al superamento per ogni ora di cammino, soste escluse, di un dislivello in salita di m.350, m.500 in discesa, km 2,5  di lunghezza nei tratti pianeggianti.  Quando si parla di "sentiero alpinistico" e di "percorso alpinistico" si intende  tracciati che richiedono  capacità di

Alta via Veronesi 2

percorribilità e livello di attenzione ed esperienza diverse da quelle  dei sentieri escursionistici, presentano maggiore grado di esposizione ai dirupi, attraversamento di tratti  innevati o su terreno malsicuro. Le indicazioni qui contenute sono tratte da  testi  o documenti di pubblica consultazione, possono contenere errori  e possono non essere sempre aggiornati sia per le condizioni di percorribilità di strade e sentieri sia per  i recapiti dei rifugi:  si consiglia vivamente  di munirsi di una buona cartina e di verificare periodi di apertura e transitabilità delle vie di accesso.




Visualizza Dolomiti di Braies Senes Fanes Cunturines in una mappa di dimensioni maggiori
|
|